PINKWASHING

Volantino fotografato a una fermata dell’autobus a Torino (grazie a “Baron Litron”).
LGBT
A parte i soliti deliri che non perdo neppure tempo a commentare, mi domando: se l’atteggiamento aperto di Israele nei confronti di omosessualità e dintorni – al punto che numerosi omosessuali di Gaza riparano in Israele per poter vivere tranquilli (o, meglio, per poter vivere, checché ne dica la signora Rula Jebreal – terzo video, ma guardatevi anche gli altri, che sono un autentico spasso), è pinkwashing per distrarre l’attenzione dai propri orrendissimi crimini contro i palestinesi, le fabbriche di Giudea e Samaria che impiegano personale per metà israeliano e per metà palestinese, stesso orario di lavoro, stesso trattamento, stessa paga, che cosa fanno, jobwashing? E la Corte Suprema che in caso di contenziosi fra palestinesi e stato di Israele, nove volte su dieci dà ragione ai palestinesi, non di rado addirittura a scapito della sicurezza dello stato, che cosa fa, justicewashing? E lo stato che permette di sedere in parlamento a deputati arabi che da quegli scranni invocano la distruzione di Israele, che cosa fa, lawwashing? E gli ospedali che curano non solo palestinesi in genere, ma addirittura terroristi palestinesi, addirittura i capi palestinesi, quelli che il terrorismo lo programmano e lo finanziano, che cosa fanno, healthwashing? Se il giochino vi piace così tanto, cari propallisti, perché non tirate fuori per una volta un po’ di fantasia e lo ampliate?
E mentre voi vi consumate nel vostro odio, sapete che cosa facciamo noi? Noi balliamo!

Perché noi, qualunque cosa tentiate di farci, non smetteremo di danzare, non smetteremo mai. Mettetevelo in testa e fatevene una ragione.

barbara

Annunci

  1. Comunque trovo buffo che gente che considera “violenta aggressione fascista” il fatto che alcuni tizi vadano in silenzio a leggere dei libri perché non son d’accordo con le loro idee, poi accetti gente decisamente meno moderata e meno pacifica delle sentinelle in piedi.

    Mi piace

      • Eccerto poverini; per avere ragione si mettono dalla parte del torto quindi se dici che hanno ragione non sono più dalla parte del torto e quindi non hanno più ragione…
        Quindi dicendo che hanno ragione gli dici che non hanno ragione e quindi gli stai opprimendo in una maniera atroce, roba da denuncia immediata alla corte dell’Aja per crimini contro l’umanità.

        Mi piace

  2. NON perdo tempo a leggere i probabili deliri che avrai esposto nell’articolo… Mi è sufficiente leggere le tue ultime due righe conclusive per dirti: HAI RAGIONE DA VENDERE… (LO LEGGERò in toto PIù TARDI PERCHé NON VOGLIO FARMI VENIRE TRAVASI DI BILE PER IL PRANZO, MA VEDRAI CHE, AGGIORNANDOMI, LA CONCLUSIONE SARà LA STESSA, PER DIFETTO PERò!!!…

    Mi piace

  3. Dopo aver letto e visto l’unica considerazione che mi sento di fare a posteriori è questa: le ballerine le vorrei PIù GNOCCHE, IN TUTTI I SENSI…Per i miei gusti le trovo troppo goffe… si può dare DI PIùùùùùù… Sì, lo so…, l’intenzione non era quella di mostrare delle… “modelle”! Per il resto confermo tutto quanto scritto poco fa a priori…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...