MA VOI LO SAPETE PERCHÉ BORIS JOHNSON HA VINTO?

Perché ha detto e fatto le cose giuste? Perché Corbyn ha detto e fatto le cose sbagliate? Ambecilli! Agnoranti! Non sapete niente e non avete capito niente! Allora ve lo dico io il perché: ha vinto perché Uri Geller gli ha dato il cucchiaio che era appartenuto a Golda Meir e che lui ha caricato di energia: come avrebbe potuto perdere con un simile potere tra le mani! Non ci credete? E allora andate qui e leggete con i vostri occhi, che così ci trovate anche la faccenda del tempo che si allunga (no, non c’entra Einstein), e se ancora, ancora vi rifiutate di crederci, ascoltatelo dalla viva voce di Uri Geller in persona, e vediamo se avrete ancora il coraggio di essere scettici e magari anche scherzarci sopra (e mi perdoneranno i più giovani, che non hanno avuto modo di conoscere le gesta di quel desso).

barbara

    • C’è da dire che all’epoca eravamo in molti a credere al paranormale. Poi, constatando che nessun sedicente paragnosta, da Uri Geller a Giucas Casella ecc., accettava di esibirsi quando veniva a sapere che tutta la prima fila di poltrone era stata prenotata da noti prestigiatori, qualcuno ha cominciato a farsi due conti. Qualcun altro no, come la mia ex professoressa di italiano e latino al liceo, profondamente convinta che “se la mia mente è capace di creare un pensiero, non vedo perché non dovrebbe essere capace anche di muovere la penna che lo scrive senza l’intervento della mano”. Quando le ho fatto presente che le spiegazioni per i “fenomeni incomprensibili” ci sono, mi ha risposto che “io delle spiegazioni di là da venire non so che farmene”; ho precisato che quelle spiegazioni non sono di là da venire, ci sono anche adesso, basta solo volersi informare, e allora ha risposto seccamente “beh, io non le conosco” (poverina, era anche convinta che quel coglione del suo uomo fosse un genio – vero che ne era convinta più o meno tutta Padova, ma questa non è un’attenuante: vabbè, nessuno è perfetto. O quasi). Poi c’è chi, di fronte agli inequivocabili smascheramenti dei trucchi, replica che questo però non dimostra che fossero trucchi anche gli altri, più o meno come chi di fronte all’irrefutabile prova che i “feriti” palestinesi di quell’azione erano feriti tarocchi, ti risponde che questo non dimostra che gli altri non siano veri. Ma la più fenomenale di tutti è stata quella signora che come inequivocabile prova della realtà del paranormale mi ha sbattuto in faccia: “Io ho conosciuto personalmente il dottor Inardi!”
      Certo, che la CIA abbia speso tempo e soldi (e tanti) per sperimentare queste faccende fa cascare le braccia.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...