IL BOLLETTINO DI GUERRA ODIERNO

(in realtà di ieri, ma finché non vado a letto il vostro ieri è ancora il mio oggi)
09.03.2020
La tragedia è che oltre che nelle mani di un governo di cialtroni incapaci, siamo anche in quelle di questa gente qui

e, come giustamente dice questo signore,

“Nella storia saremo ricordati come il popolo che morì di apericena, si estinse sullo ski-lift, si dissolse nei baretti, con un bicchierone di spritz in mano e la parmigiana di mammà nel trolley”.
Eugenio Capozzi

E farebbero bene, questi branchi di decerebrati, autentici seminatori di morte, ad ascoltare questo

ma sono sicura che direbbero che anche lui è un paranoico catastrofista. Comunque, con un raddoppio di contagiati ogni due giorni, e un tasso di mortalità che in Lombardia ha superato il 6%, se ne accorgeranno presto. Il problema è che ce ne accorgeremo anche noi, senza averlo scelto.

E non dimentichiamo

E chissà se qualcuno farà mai il conto di quanti morti avrà sulla coscienza la piccola greta.

barbara

    • Ma se quel pezzo di deficiente riuscirà a portare in piazza migliaia di ragazzi, quanti contagi ci saranno per causa sua? Quanti morti? Le strutture ospedaliere sono al limite, ed è inutile che ci raccontiamo la rassicurante storiella della nostra eccellente sanità: se il tuo ospedale ha 30 posti di rianimazione, rivoluzionando tutto riesci a portarli a 100, e ti arrivano 1000 persone, questo significa che 100 entrano e 900 crepano.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...