MI CHIEDO 1

tassa covid
Leggo interventi indignati, orripilati, scandalizzati, furibondi, inorriditi: la tassa covid?! Esercenti ladri! Con la scusa del covid ci vogliono derubare, si vogliono arricchire a nostre spese! Adesso mi informo e se lo fa anche il mio non ci vado più! E io

Mi chiedo

Ma dove vivono questi? Ma sanno che cosa è successo? Lo sanno che questa gente è rimasta chiusa per due mesi e mezzo? Che per due mesi e mezzo non hanno guadagnato un centesimo? E che però hanno dovuto continuare a pagare l’affitto? Affitti che di norma sono nell’ordine delle migliaia di euro al mese. E adesso hanno dovuto comprare, pagando di tasca propria, gli apparecchi per sanificare. Ed ettolitri di igienizzante, e tutto l’armamentario per sé e per i dipendenti, e l’aggeggio che si appoggia sulla fronte per rilevare istantaneamente la temperatura, e soprascarpe di plastica monouso per i clienti, e, nel caso di estetiste e affini, re-igienizzare le cabine dopo ogni cliente, e, per tutti, poter accettare – vado a occhio – da un quarto a un decimo dei clienti consueti: ma come vi immaginate che possa arrivare questa gente a sbarcare il lunario? Loro sono alla fame e voi, magari col 27 che vi arriva regolarmente in banca, avete la faccia tosta di lamentarvi se vi si chiede un microscopico contributo per metterli in condizione di poter sopravvivere? E avete calcolato che se invece li mettiamo in condizione di dover chiudere e quelli non guadagnano più e di conseguenza non pagano più tasse, presto lo stato non avrà più liquidità per pagare i vostri stipendi, le vostre pensioni, e neanche per mantenere in funzione gli ospedali? E allora vedremo cosa ce ne facciamo delle misure anti-covid.

Vedo un video come questo

e io

Mi chiedo

Ma quelli che stabiliscono le regole,

uomini senza fallo [e intendetela pure come vi pare], semidei
che vivete in castelli inargentati
che di gloria toccaste gli apogei

si sono mai degnati di scendere nel mondo reale? Hanno mai camminato per le strade del comune volgo dove la merda di cane aumenta a vista d’occhio perché i vigili sono troppo occupati a scaraventare giù dalle panchine signore prive di mascherina e le forze dell’ordine hanno troppo da fare a perlustrare spiagge e mari e parchi con elicotteri e droni e auto e quad non sia mai che gli sfugga un untore che rema al largo? Si sono mai trovati a doversi guadagnare il pane? È mai capitato loro di doversi confrontare concretamente con l’applicazione rigida – pena multe devastanti – delle regole da loro imposte? No, vero?

Rileggo questo articolo di Giulio Meotti di due anni fa:

La Turchia minaccia Israele: “Guai se riconoscerete il genocidio armeno”. Io invece penso che, per far chinare la testa al sultano Erdogan e per rendere giustizia a un crimine superato soltanto dalla Shoah degli ebrei, sia giunto il momento per tutti i paesi civili europei e occidentali di riconoscere l’annientamento della più antica nazione cristiana al mondo. Non è un caso che sia stato proprio uno scrittore ebreo, Werfel, a descrivere l’odissea armena con un libro che commosse il mondo. Gli armeni affondati sui barconi a Trebisonda, gli armeni sgozzati a Ak-Hissar, le carovane armene depredate di tutto, assaltate dai lupi, decimate dalla fame, i nonni armeni che precipitavano nei burroni e morivano nelle notti ghiacciate, gli armeni giustiziati a Bitlis, a Sasun, a Erzurum, la pulizia etnica degli armeni in Cilicia, il massacro di madri e figli armeni nel cortile della scuola tedesca di Aleppo, gli armeni rifugiatisi nel Caucaso e buttati nei fiumi come stracci. Hitler, nel 1942, preparando l’Olocausto degli ebrei, disse: “Chi si ricorda più degli armeni?”. Date un bel dispiacere a quel presuntuoso di Erdogan, riconoscete il genocidio armeno! Fu un Isis ante litteram.
Giulio Meotti

E io

Mi chiedo

Fino a quando continueremo a leccare il sedere ai peggiori satrapi e dittatori nella vigliacca speranza di essere mangiati per ultimi? Qualcuno ancora non ha capito che la vigliaccheria della preda ha come unico risultato di stimolare l’appetito del predatore?

Continuo a leggere e sentire in ogni dove che Salvini è un buzzurro, un gaglioffo – ben altra cosa rispetto alla raffinata eleganza di Giuseppi, alla sua pacatezza, alla sua espressione intelligente
Conte 1
l’irresistibile fascino,
Conte 2
il sorriso aperto e schietto
Conte 3
– un uomo rozzo e incolto, capace solo di esaltare demagogicamente le piazze – ignoranti: c’è bisogno di dirlo? – senza una sola idea o proposta concreta. Poi vedo questo video,

oltre a quello già visto qui e io

Mi chiedo

che cosa avrebbe, concretamente, Salvini che non va? Qualcuno potrebbe spiegarmelo con parole sue?

E infine, per oggi, vedo questa foto
bonafede
e io

Mi chiedo

ma l’uomo è disceso dalla scimmia passando per l’asino?
asino-che-ride
PS: Poi arriva l’amico Shevathas e dice: molta carne al fuoco.

barbara

  1. La questione in apertura del post ha del grottesco. Nell’immaginazione di questi parassiti uno che dovrebbe fare? Lavorare in perdita? Violare le norme? Mettere il caffè a 4€?

    "Mi piace"

    • Il bello è che se l’estetista avesse aumentato il costo dei trattamenti nessuno avrebbe avuto da ridire, così come non lo avrebbero avuto se avesse detto confidenzialmente a ogni cliente senti, immagino che tu ti renda conto che io ecc. ecc. Invece lo mette in chiaro come voce nella fattura e lì scatta la protesta.

      "Mi piace"

  2. Pazzesco. Io la puntata di Porro l’ho vista, e a quel servizio mi sono cascati i testicoli. Una coppia, che presumibilmente già scopa o, alla peggio, spera di farlo qualche ora dopo; o una famigliola arrivata in quattro su una Punto, dovrebbe sedersi a UN METRO di distanza reciproca? Questi sono completamente deficienti.

    "Mi piace"

    • A questo proposito, mi piace allegare la sentenza di un giudice dell’Illinois che ha dato ragione ad un ristoratore contro il Governatore dello Stato che gli aveva imposto la chiusura, in un’area (Clay County) assolutamente rurale e lontana dai focolai virali:
      “Since the inception of this insanity, the following regulations, rules or consequences have occurred: I won’t get COVID if I get an abortion but I will get COVID if I get a colonoscopy. Selling pot is essential but selling goods and services at a family-owned business is not. Pot wasn’t even legal and pot dispensaries didn’t even exist in this state until five months ago and, in that five months, they have become essential but a family-owned business in existence for five generations is not.

      A family of six can pile in their car and drive to Carlyle Lake without contracting COVID but, if they all get in the same boat, they will. We are told that kids rarely contract the virus and sunlight kills it, but summer youth programs, sports programs are cancelled. Four people can drive to the golf course and not get COVID but, if they play in a foursome, they will. If I go to Walmart, I won’t get COVID but, if I go to church, I will. Murderers are released from custody while small business owners are threatened with arrest if they have the audacity to attempt to feed their families”.
      Perché non possiamo avere giudici così?
      Qui la sentenza per esteso:
      https://www.powerlineblog.com/archives/2020/05/americans-dont-get-ruled.php

      "Mi piace"

        • Non è solo quello: è che da noi un giudice emettesse una sentenza scritta così, il giorno dopo si ritroverebbe a fare il bidello al tribunale di Tarvisio.
          “Regulations and consequences that are arbitrary,
          capricious, and completely devoid of anything even
          remotely approaching common sense”.
          Per non parlare delle picconate al Governatore che impone il lockdown agli altri, ma non alla propria famiglia. Devastante.

          "Mi piace"

        • Facciamo così: traduco per tutti. E’ un po’ lungo, ma ne vale la pena.
          Sin dall’inizio di questa follia, abbiamo visto queste regole, decisioni o conseguenze: non mi prendo il COVID se vado ad abortire, ma ma me lo prendo se vado a fare una colonscopia. Vendere “erba” essenziale, ma vendere beni o servizi in un’attività familiare non lo è. La marijuana non era neppure legale sino a cinque mesi fa e i negozi di cannabis non esistevano neppure in quest Stato e, in questi cinque mesi, sono diventati un’attività essenziale, ma un’impresa familiare che è lì da cinque generazioni non lo è. Una famiglia di sei persone si può stipare in una macchina e guidare sino al lago Carlyle senza prendere il COVID ma, se poi salgono sulla stessa barca, gli succederà. Ci hanno detto che i bambini difficilmente prendono il virus ed il sole lo uccide, ma i programmi estivi per ragazzi e gli sport sono stati cancellati. Quattro persone possono andare in macchina sino al campo di golf senza prendersi il virus ma, se se giocano in quattro, le lo prenderanno. Se vado al Walmart (è il loro Lidl, nota mia), non mi prendo il Covid, ma se vado in chiesa sì. Gli assassini vengono messi in libertà, mentre i piccoli imprenditori sono minacciati d’arresto se hanno l’impudenza di cercare di nutrire le loro famiglie.
          Quest sono solo alcuni esempi di regole, regolamenti e conseguenze che sono arbitrarie, capricciose e completamente prive di qualunque elemento che si avvicini al buon senso.
          Procuratori di questo Stato, sceriffi di Contea e consigli provinciali hanno pubblicamente sfidato queste ordinanze, seguite dalla minaccia di sospendere i finanziamenti e revocare le licenze e certificazioni se non obbedisci.
          La nostra economia è bloccata per un virus influenzale che ha un tasso di sopravvivenza superiore al 98%. Medici ed esperti dicono ogni settimana una cosa diversa. L’imputato (il Governatore, di nuovo nota mia) cita dei modelli nel suo ricorso. L’unica cosa su cui tutti gli esperti sono d’accordo è che tutti i modelli sono sbagliati, anche se alcuni sono utili. Il CDC ora ci dice che il virus non si trasmette facilmente sulle superfici.
          L’imputato in questo caso vi ordina di stare a casa e dice che, le lasci lo Stato, metti la gente in pericolo, ma suoi familiari sono andatio in Florida e nel Wisconsin perché secondo lui questi viaggi sono essenziali. Una prima giustificazione per cui le regole non gli si applicani è che la sua famiglia ha del bestiame che deve essere nutrito. Provate a dirlo agli allevatori che hanno dovuto abbattere le proprie mandrie per l’interruzione della catena dei rifornimenti.
          Quando le leggi non si applicano a chi le emette, la gente non viene governata: viene comandata. Sia chiara una cosa: questi ordini esecutivi non sono leggi. Sono editti Reali. I cittadini dell’Illinois non sono governati, sono comandati. L’ultima volta che ho controllato, i cittadini dell’Illinois sono anche Americani, e gli Americani non si fanno comandare. L’ultima volta che un Re ci ha provato, il botto si è sentito in tutto il mondo. Questo ha portato alla nascita di una Nazione governata consensualmente sulla base di un Documento che ci permette che in qualunque Tribunale il dispotismo perderà sempre, e la Libertà e la Costituzione trionferanno sempre”.

          "Mi piace"

      • Mi scuso per i soliti errori di battitura. Proprio stamattina sentivo in radio il programma per la riapertura delle scuole a Settembre: tutti i bambini a partire dai sei anni dovranno indossare la mascherina.
        Bambini di sei anno imbavagliati tutto il giorno, senza nessun motivo ragionevole, distanziati di un metro e mezzo l’uno dall’altro. Tra l’altro: e nell’intervallo? Vietato giocare? Vietato avvicinarsi? E l’ora di ginnastica? E gli asmatici? Te lo immagini un bambino con l’asma con la mascherina sul volto dal mattino presto sino al tardo pomeriggio?
        Questi sono dei pazzi criminali.

        "Mi piace"

        • Pare, e dico pare perché le circolari ministeriali sono vacue e contraddittorie al momento, che le classi dovranno inoltre alternarsi metà in presenza e metà a distanza, e che durante l’intervallo i bambino dovranno “sanificarsi” con gel a base alcolica le mani. Provi ad immaginare, oltre a tutto il resto, una scuola elementare con 400 alunni fare ciò: un intervallo di 30 minuti interamente dedicato alla lavanda dei pargoli. E, come dice lei, il gioco? La merenda? Non si può.
          Inoltre, pare che gli allievi con certificazione HC (vale a dire i vari disturbi del neurosviluppo, dalla trisomia 21 all’autismo passando per ADHD, Tourette, X fragile eccetera) siano dispensati dalla mascherina: attenzione però, se si avvalgono di tale dispensa, dovranno essere tenuti a distanza di sicurezza dai compagni.
          Così ci becchiamo tutte le castronerie della didattica inclusiva, ma senza l’inclusione sociale (che era poi l’unica cosa importante).

          Fonte: una riunione di 2 ore con due docenti di sostegno disperate.

          Dal canto mio, temo dovrò rinunciare agli interventi in sede scolastica, che svolgevo a prezzi decisamente calmierati (circa il 20% dell’onorario) e a carico degli Istituti.

          Chi lo pagherà il prezzo di un servizio che diviene esclusivamente privato? Ma le famiglie, ovvio. E quelli che le finanze per pagare l’onorario ad un professionista non le hanno? Che comprino il monopattino elettrico.

          "Mi piace"

    • Io dall’estetista sì, dalla parrucchiera no. Dopo avere risposto no a tutte le domande ho detto a voce che la tosse in realtà ce l’ho, ma dal momento che è da novembre che ce l’ho non credo che sia il caso di preoccuparmi, ma dal momento che i controllori sono imbecilli mi guardo bene dal dirglielo.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...