SVELATO ALFIN L’ARCANO

Quando in casa la temperatura scende sotto i 23-24 gradi, anche se sono coperta di lana dalla testa ai piedi sono costretta ad accendere il riscaldamento, perché tremo dal freddo, sento il gelo nelle ossa, sto malissimo. In questi giorni che la temperatura è pesantemente calata (a proposito: quelli che a ogni quarto di grado al di sopra della media stagionale strillano come oche spennate all’emergenza climatica, evocando ghiacciai sciolti, mari innalzati di metri, città costiere interamente sommerse, terreni riarsi e chi più ne ha più ne metta, oltre naturalmente all’imminente fine del mondo, quando le temperature scendono sensibilmente al di sotto della media stagionale, come nel giugno dell’anno scorso che giravamo con la giacca, come mai non strillano all’imminente glaciazione e morte per congelamento dell’intera umanità? Sono come l’onorata società della Commissione Segre che strilla al crimine di odio solo se l’odio viene da destra? Anche se lì bisogna riconoscere che hanno la giustificazione che se strillassero a ogni crimine di odio della sinistra non gli resterebbe neanche il tempo per pisciare. Ma non divaghiamo), in questi giorni di temperature abbassate, dicevo, dormo con due coperte di lana e una camicia da notte felpata grossa un dito. Ora finalmente so perché. Quando sono andata dal dentista la segretaria mi ha preso la temperatura – cosa che nessuno di noi fa quando non è ammalato – con quella specie di pistola puntata sulla fronte, e sapete quanto avevo? 34.2. C’è un errore, ha detto, e ha riprovato: sempre 34.2. Vabbè, speriamo almeno…

E poi
estate 1
estate 2
estate 3
estate 4
estate 5
estate 6
barbara

  1. Ma provare un termometro di altra marca? O provare a trovare il punto giusto?

    Perché ne ho presi tanti da quando il mercurio è stato bandito e sono arrivati quelli moderni, e coi numeri che davano la maggior parte di quelli (con 3 misurazioni successive a distanza di una manciata di secondi sullo stesso soggetto) ci potevo giocare il lotto.

    L’unico rivelatosi affidabile è stato uno di quelli da infilare nell’orecchio e di marca tedesca. Chiaramente improponibile al di fuori di casa propria, però un errore di strumentazione (o di uso della stessa) resta più probabile di un’origine rettiliana di tanti bipedi. O no?

    "Mi piace"

    • Ma quello è uno professionale che deve verificare una cosa che, secondo la narrativa vigente, dovrebbe essere questione di vita e di morte per me e per gli altri, quindi dovrebbe essere una roba super sicura. Il mercurio, ti dirò, lo rimpiango molto, anche perché per quello che ho adesso in casa viene raccomandato di sbatterlo forte venti volte immediatamente dopo l’uso, se no poi non riesci più a buttarlo giù, che poi siccome io non ho i bicipiti e i deltoidi di Myke Tyson, le volte necessarie diventano almeno il doppio, e se stai male non ti dico il divertimento.
      La cosa delle misurazioni successive l’ho sperimentata con l’unica bilancia digitale mai posseduta, e presto regalata via, che con pesate a distanza di due minuti, senza avere né mangiato o bevuto, né esportato contenuti interni, mi dava differenze anche di un paio di chili. Il misuratore del dentista comunque, tre giorni dopo in cui la temperatura esterna era decisamente più alta di quella polare di tre giorni prima e io ero più massicciamente coperta, mi ha segnato una temperatura più umana, il che significa che l’aggeggio funziona correttamente e io avevo proprio 34,2.

      "Mi piace"

  2. Scusa, ma a Medicina una delle prime cose che ti insegnano è a prendere per buona solo la temperatura interna; quella esterna al massimo serve a “sgrossare”.
    A me la temperatura la prendono due volte al giorno, ed è regolarmente fra i 34,5° e i 35.8° misurata alla fronte, o molto più raramente nell’orecchio. Le prime volte rispondevo: sono morto da tre ore! Ora non ci faccio più caso.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...