REGALIAMOCI UN PO’ DI COSE BELLE

Il coraggio di dire no 1
chi-non-segue-il-gregge
Qui qualche informazione.

Il coraggio di dire no 2

Qualcuno ha parlato di due “svitati bianchi”, di “suprematisti bianchi” che impugnano le armi al passaggio della protesta “pacifica” di black lives matter a st. Louis. In realtà i manifestanti avevano sfondato il cancello
cancello
ed erano entrati nella proprietà privata in cui vive la coppia (e il sindaco di cui chiedevano le dimissioni) e hanno iniziato a urlare slogan minacciosi, e i due avvocati che fino a quel momento si facevano gli affari propri, hanno esercitato il diritto molto americano di difendere la loro casa. Il testo che ho ripreso dice molto americano: io direi molto umano, anzi, molto naturale, visto che qualunque animale fa esattamente la stessa cosa.

Il coraggio di dire no 3


La capacità di guardare anche dall’altra parte della barricata, anche quando è scomodo, se non addirittura pericoloso, farlo.
Daniel Shaver
Liverpool: non solo calcio


Salar de Uyuni: dove non sai se ti trovi in cielo o in terra

Questo video è stato realizzato nel * Salar de Uyuni, * in Bolivia, ed è il luogo in cui si dice che cielo e terra si incontrino. Si scopre che per gran parte dell’anno, il salar (un deposito naturale di sale a cielo aperto) rimane completamente asciutto, ma nella stagione delle piogge che arriva con l’estate, il sito può essere allagato. Quando ciò accade, la salina diventa una specie di specchio, che riflette l’intero paesaggio visto sul terreno. È allora che il paradiso incontra la terra. (qui)

E chiudo questa carrellata di cose belle con questo spettacolare

“Bianco e nero”

barbara

  1. I due avvocati – per inciso entrambi democratici – sono stati anche criticati da destra per mancanza di “disciplina del grilletto”, specialmente la moglie in quanto tiene il dito sul grilletto – un colpo può partire anche per sbaglio – anziché lungo il fianco dell’arma; tuttavia ai pacifici dimostranti è andata bene, perché in Missouri vige la “dottrina del castello”, per cui se avessero sparato e fatto fuori uno o più dei “ragazzi” non sarebbero stati neppure processabili.Quanto alla calciatrice, che è il portiere di riserva e quindi probabilmente non gioca mai, nei commenti al link che hai postato due lettori su tre segnalano un fact-checking bizzarro: i geni di “giornalettismo” hanno scoperto che la ragazza non si è inginocchiata durante l’inno nazionale, ma lo ha fatto dopo. Difficile trovare un esempio più eclatante di sbufalamento che sbufala sé stesso e neppure se ne accorge: l’atto ribelle, “inventato” fa un altro scadente giocatore della NFL, è proprio inginocchiarsi durante l’inno: subito prima o subito dopo puoi anche metterti le dita nel naso, non conta.

    "Mi piace"

    • Sì, ho letto che sono democratici. E chissà se continueranno a esserlo. Per quanto riguarda la “disciplina del grilletto” non so se possa essere chiamata in causa in questa circostanza. A me, prima di insegnarmi come si carica un’arma, è stato insegnato che l’arma non si tiene MAI carica, e che, carica o non carica, quando non la stai usando va sempre tenuta rivolta a terra, e che se hai un fucile carico e non lo devi usare subito lo devi aprire, e sempre tenere con la canna rivolta a terra, ma tutto questo vale quando stai facendo caccia o sport, NON quando stai fronteggiando un nemico aggressivo che ha già invaso il tuo spazio privato. In ogni caso penso che se la signora, tenendo la pistola in quella maniera, se avesse ammazzato qualcuno sarebbe stato per puro caso, e mi ha immediatamente ricordato la foto che ho pubblicato qui
      https://ilblogdibarbara.wordpress.com/2018/12/02/la-ragazza-con-la-leica/
      Ma chiaramente quello che valeva lì era la deterrenza: abbiamo le armi e siamo pronti a usarle.
      Quanto allo “sbufalamento”, a volte gli sbufalatori sono talmente coglioni da castrarsi da soli, come lo sbufalatore professionista che ha “smontato” la “bufala” degli oltre diecimila aborti fatti dalla Bonino con la pompa di bicicletta, spiegando che non è affatto vero che ha fatto oltre diecimila aborti con la pompa di bicicletta: ha semplicemente insegnato alle donne, concretamente, come si fa ad abortire con una pompa di bicicletta. Per oltre diecimila volte.

      "Mi piace"

  2. Adesso gira un video di due isteriche che urlano É litigano ma siccome una é “bianca” e l’altra é “nera” alla fine dell’articolo c’è il nome di Floyd. I giornalisti hanno veramente rotto il c….

    "Mi piace"

    • I giornalisti sono autentici maestri delle interpretazioni. Una volta, tanti anni fa, mi è stato segnalato un articolo di un giornale spagnolo che mostrava questa foto

      con la didascalia: “Ariel Sharon chino su una mappa della regione come la sogna lui: senza la Palestina”.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...