IN MARGINE

In margine alle proteste per l’uccisione di George Floyd

In margine al confronto politico

In margine all’orrido razzismo schiavista dei bianchi

terminato oltre un secolo e mezzo fa

In margine al razzismo

Ditemi: secondo voi che cos’è il razzismo? Rifiutarsi di avere a che fare con un negro? Rifiutarsi di dare la mano a un negro? Rifiutarsi di stare vicino a un negro? Ignoranti! Imbecilli! Teste di rapa! Capre capre capre! Razzismo è uno zio bianco che tiene sulle ginocchia il nipotino negro e lascia che si diverta a salire e scendere, questo è razzismo, ignoranti! Intanto guardate il video, così finalmente imparate qualcosa

e poi leggete l’articolo. Se non sapete il francese mettetelo in un traduttore automatico.

In margine ai diritti umani

e alla commissione Onu sulla condizione della donna, di cui l’Iran è stato membro: accoltella la donna che lo ha denunciato, in tribunale, di fronte al giudice: il giudice scappa, le guardie giurate non si muovono e lui ha agio di colpirla 21 volte prima che riesca a raggiungerlo e a fermarlo la sorella di lei. Sopravvissuta a stento, le telefona per informarla che è uscito di prigione e che completerà il lavoro. Lei si rivolge al tribunale, ma viene cacciata in malo modo (qui).

In margine alla cosiddetta rivolta degli intellettuali

contro la dittatura del politicamente corretto e la cancellazione della libertà di parola. Premettendo che loro sono progressisti a tutto tondo. Precisando che le nefandezze della “destra radicale” non sono tollerabili. Chiarendo che le violenze della polizia non sono accettabili. Denunciando le ingiustizie sociali. Non dimenticando di attaccare il populismo di Donald Trump. Preoccupandosi di includere tutte le minoranze culturali… Per carità, non voglio dire che sarebbe stato meglio se fossero stati zitti, ci mancherebbe, ma forse un pelino di coraggio in più non avrebbe guastato. Tanto, anche con tutti questi materassi di political correctness con cui si sono corazzati, li hanno massacrati di critiche e di accuse lo stesso. Almeno potevano farsi massacrare per qualcosa che ne valesse la pena. (qui)

barbara

  1. Sugli intellettuali: ti direi meglio, finalmente qualcuno si è accorto che il pensiero unico progressista inclusivo e aperto non ammette eretici, il riconoscersi in tale pensiero solo al 99.9% significa essere considerati uguali all’estrema destra fascista.
    Citando uh altro celebre “nazifascista”: “non è la fine, non è neppure l’inizio della fine ma forse è la fine dell’inizio”.

    Sugli schiavi in mauritania, la mia riflessione è un poco più cinica, i buoni, da bravi paraculi, seguono la moda e compiono le azioni che possono portar loro applausi non quelle dove ci si deve esporre direttamente, vedi l’esempio della lettera.
    Denuncia le colpe di blackface dei minatori di carbone che cento anni fa andavano al bar con la faccia sporca di carbone e prendi applausi, denuncia le colpe della mauritania e ti prendi del razzista per disprezzare la loro civiltà; se un negro schiavizza non è schiavismo ma usi locali tradizionali, e chi sei tu bianco per giudicare gli usi locali tradizionali? S’è visto con montanelli, la civiltà che considerava legittimo vendere dodicenni e infibulare le donne era una civiltà femminista ed avanzata se confrontata con la civiltà italiana patriarcale e misogina.(anche se ci sarebbe da chiedersi come mai invece di stare lì per avere la libertà e il rispetto siano venute qui e si guardino bene dal tornarci).

    Piace a 1 persona

    • Mi sembra tuttavia che, prendendo tutte quelle precauzioni, mettendo in fila tutte le cose giuste da dire, a partire dal puntare il dito su Trump, Primo Motore di tutti i mali della terra, stiano dimostrando che il coraggio di esporsi veramente ancora non lo hanno, e in questo modo continuano a reggere il moccolo a chi ti urla addosso istericamente se tieni in braccio il nipotino negretto accusandoti di essere razzista.

      "Mi piace"

      • la breccia che vedo è questa: hanno dimostrato che, anche se sei al 99.9% d’accordo con i buoni, per quel 0.1% che manca sei un fascista di estrema destra identico a gente che ritiene Trump un fottuto liberal, un obama pallido,
        E questo, come si è visto in italia con il termine fascista, alla fine svuota il significato del termine e soprattutto sposta chi denuncia nella categoria dell’anima di “checca isterica”.
        Vedi il mitù, adesso possiamo vedere un poco di effetti: ha distrutto soprattutto chi sosteneva e simpatizzava per le sufraggette, è finita in una faida interna ai liberal. Per i repubblicani ha avuto un altro effetto: ricompattarli. Ricorda il caso del giudice supremo, hanno fatto quadrato e hanno vinto sulle indignate,
        Anche adesso cominceranno fra gli intellettuali le faide alla ricerca del puro più puro che epura gli impuri (a cominciare dai puri solo al 99.9% mica dai buzzurri altright…

        "Mi piace"

  2. Che poi, Barbara, questo è il loro candidato: non solo gli piace che i negretti gli saltino in grembo, gli piace anche che gli accarezzino i peli delle gambe.
    Per non parlare dell’uso del termine “cockroaches” (scarafaggi) in quel contesto!

    "Mi piace"

  3. Avrai notato che il discorso è completamente sconclusionato e balbettante, sembra una parodia ma non lo è. Cosa avrà voluto dire con il riferimento agli scarafaggi? E chi lo sa, nessuno lo ha capito, come spesso gli succede. Come quando ha detto ad una sua sostenitrice: “You’re a lying dog-faced pony soldier”: l’epiteto non ha alcun senso in nessuna lingua conosciuta.

    Piace a 1 persona

      • Quello senz’altro. Anche se il motivo per cui l’ho cercata era capire se di questi accadimenti si parlasse anche nella nazione in cui sono avvenuti. Devo dire, con piacere, che non sono riuscito a trovare fonti che si esprimessero in tono benevolo nei confronti della psicopatica protagonista di questo evento, cosa che fa sperare che il buon senso non sia completamente defunto. Se qualcuno riesce a trovarne e me le indica, le leggerò con curiosità (non necessariamente con gioia, ma sicuramente con curiosità).

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...