E NETANYAHU AVEVA AVVERTITO GIÀ DUE ANNI FA!

Hananya Naftali, via Fulvio Del Deo

Il primo ministro Netanyahu ha AVVISATO le Nazioni Unite nel 2018 dei missili Hezbollah vicino ai civili a Beirut.
L’ONU ha deciso di rimanere in silenzio e ha ignorato questo. Vergognatevi!

Nessuno può immaginare che l’Onu possa comportarsi in maniera diversa, più etica, o anche solo minimamente attenta a non provocare morti inutili, basti solo ricordare le cose immonde perpetrate nella ex Jugoslavia, in Ruanda e in varie altre parti dell’Africa. Oggi come oggi l’Onu è il peggiore nemico della giustizia, il peggiore nemico della verità, il peggiore nemico dell’onestà, il peggiore nemico della pace.

barbara

  1. Nessuno ci crederà, ma lo vado dicendo fin dai tempi della “crisi” di Suez – correva l’anno 1956, mese di ottobre -; i fatti successivi l’hanno puntualmente confermato! Onu delenda est, da Dag Hammarskiold a U-thant e via elencando!! Ita res se habent!!!

    "Mi piace"

  2. Nella migliore delle ipotesi, l’ONU è un luogo dove si mediano gli interessi contrapposti degli stati membri, e come da tutti i luoghi di mediazione, la verità che ne emerge è un compromesso (non che la maggior parte dei governi nazionali siano in una situaione diversa). Comunque, perchè prendano una decisione di qualche tipo bisogna che la maggioranza sia convinta che quella azione porti benefici. E’ vero che avrebbero potuto dire “Cari Hezbollah, tenere i missili accanto ai civili è maleducazione”, e non lo hanno fatto, ma secondo te, che azione “vera” avrebbero dovuto intraprendere? Anzi, facciamola più semplice: sai se Netaniahu, nel suo discorso all’Onu di cui riporti uno spezzone, ha proposto delle azioni specifiche per far fronte al problema? E che motivazioni sono state presentate per cassarle? Le dinamiche di questi dibattimenti sono sempre interessanti.

    "Mi piace"

    • No, ti sbagli. All’Onu conta il numero dei voti, e stati arabi/islamici e comunisti e dittature di vario genere hanno la maggioranza assoluta. Quindi: centinaia di risoluzioni contro Israele e 0 contro Iran, Siria, Corea del nord, eccetera. Non c’è nessunissima mediazione, non c’è mai stata, ma solo giochi sporchi, interessi sporchi, manovre sporche.

      "Mi piace"

  3. La politica è una cosa sporca dappertutto, e il voto a maggioranza è una rozza forma di mediazione. D’altra parte, anche esercitata in modo più sofisticato, la mediazione fra gli interessi di uno stato e gli interessi opposti di altri 10 o 20 di pari importanza, in che altra direzione può andare? Comunque credo che per Israele, il principale vantaggio del sedere all’ONU sia ricordare anche a chi non ci crede, che è uno Stato.

    "Mi piace"

    • Cosa che gli serve a ben poco, dal momento che decine di stati arabi/islamici non lo riconoscono. Esiste, per dire, una roba che si chiama “Veneto Serenissimo Governo” che ha un certo numero di Autorità e fa proclami eccetera, ma poiché nessuno stato lo riconosce, quel “governo” non esiste. Allo stesso modo Israele, anche se siede all’Onu, per loro continua a non esistere. Se poi pensi che Israele non può far parte di nessuna commissione Onu, questo dovrebbe dirla lunga sul valore della sua presenza all’interno dell’assemblea generale.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...