1. Una brava e vispa zia..altrimenti la ragazzina avrebbe avuto, subito
    un’ esperienza che avrebbe segnato la sua vita.
    La merdata..aumenta fortemente anche l’ avere usato l’ immagine
    di un ragazzo deceduto..

    Ero a BO..un mio amico mi fece ospitare da un suo giovane amico.
    Gli occupanti restanti..erano altri 4..ognuno con la propia camera..
    Non mi soffermo su’ alcune particolarità..anche strane..
    L’ amica..di questo suo amico..età..sui 18..anche lei ospite in questa
    camera. Il classico tipo di ragazza, intraprendente, sveglia , forse
    anche troppo.
    Con lei una ragazzotta di 14 aa..capelli ossigenati..gialli, era scappata da casa..io allora 32enne..
    Gli dissi torna a casa! La città è piena di pericoli, rischi di metterti in
    brutte situazioni anche pericolose..Non sò come aveva conosciuto
    l’ altra ragazza..
    Non ricordo di come come venni a sapere che la ragazza piu’
    grande …fù trovata assassinata..non molto prima così un’ altra
    ragazza. Mi venne da pensare..lei ha conosciuto delle persone..molto pericolose dalle quali è bene stare lontani.
    Forse..con la sua sicurezza è andata oltre ..conoscendo, avendo
    visto cose che non doveva vedere.

    Gli adolescenti..spesso si fidano di persone che possono essere
    conoscenti di uno dei genitori..o altre che si possono mostrare molto
    gentili..guadagnando in loro fiducia..
    I ragazzi..spesso sono di animo pulito, quasi innocenti…senza rendersi conto che non è come intrattenersi, parlando con coetaneo..
    Comunque..quello che è piu’ difficile nel destare certi sospetti,timori
    è..il conoscente ..non avrebbe mai pensato che avrebbe osato tanto.
    Queste sono una specie di lezioni di vita che segnano, però servono
    …ponendoli a non fidarsi..allontanandosi da certe situazioni, annusando certe situazioni che puzzano.
    Persone viscide che non hanno nessun remore nell’ esporsi..
    specialmente nel caso del conoscente ”tipico..” di famiglia..il ragazzo
    sà che quell’ uomo è un pedofilo, è meglio starne lontano..una piccola esperienza ..negativa..l’ ha maturato, capendo che è meglio
    non fidarsi…
    Non sò..ricordo che

    "Mi piace"

  2. senza parole…
    non che l’episodio mi stupisca più di tanto, di porcherie del genere ce ne saranno sempre, e il mezzo è semplicemente una novità dei tempi, rimpiazza i finti regali, i bigliettini con firma fasulla, il rapimento mentre si va a trovare la nonna col cesto della merenda, il sostituirsi alla nonna stessa….. cappuccetto rosso rischia da sempre, e i lupi sono sempre in agguato (e di questi tempi pure protetti dal WWFLGBTP, viene l’agghiacciante sospetto)

    ma lo schifo, profondo, e la vergogna che un simile essere sbatte addosso a tutti i maschi degni di questo nome è profondissimo e difficile da digerire.
    e sapere che è un carabiniere aggrava lo schifo stesso, anche perché – sempre che si arrivi in giudizio, ovviamente, e a una condanna – se non verrà radiato dall’Arma prima della sentenza, comporterà una pena da scontare a Peschiera o Forte Boccea, carceri militari sicuramente più dure di quelle civili, ma forse con consuetudini e pratiche diverse messe in opera dagli altri detenuti contro chi guasta l’esistenza dei ragazzini.

    non invoco certo la legge del taglione, ma si sa che chi si macchia di determinati delitti (e questo è un delitto brutto ma brutto, a prescindere dall’effettiva consumazione della parte più meschina e schifosa) una volta chiuso con altri delinquenti rischia di brutto. e nel caso, contando anche che a quel punto sarà un ex carabiniere, non so se potrà sopravvivere alla prima settimana di detenzione

    "Mi piace"

    • Purtroppo questa realtà detentiva che tu giustamente ricordi è parte del problema: è la leva che le associazioni per la “normalizzazione” e la “medicalizzazione” di questi reati usano per invocare per costoro pene non detentive, o nessuna pena.
      Un carcere giusto sarebbe inattaccabile e toglierebbe argomenti ai ricorsi in sede internazionale.

      "Mi piace"

    • Oggi purtroppo non succede più perché chi stupra o ammazza bambini viene messo in cella da solo e gli fanno fare l’ora d’aria da solo proprio per impedire che ciò avvenga. E secondo me anche la legge della giungle, a volte, ha un suo perché.

      "Mi piace"

  3. Barbara, non sono riuscito ad andare oltre il primo minuto. Ho avuto una reazione fisica che va oltre il disgusto.
    Capisco che ci sia chi prova una curiosità morbosa o che, per fortunata ignoranza, riesce a sentire queste cose con il dovuto distacco e ad arrabbiarsi “normalmente”.
    Ma chi di noi si è trovato ad aver a che fare da vicino con queste storie (anche se solo dal lato dell’aiuto, ma tanto basta) proprio non ce la può fare.
    Io capisco l’opera di sensibilizzazione delle Iene (ma i toni…), della Meloni che riposta il video, e tua che ce lo fai conoscere. Ed è meritoria.
    Ma personalmente, proprio non ce la faccio.

    Dimmi solo se alla fine è stato messo in condizioni di non nuocere, perché il video non riesco a guardarlo.

    "Mi piace"

    • No, alla fine del video non c’è niente del genere, anche perché non ne conoscono l’identità. Ad un certo punto dice che ha trasmesso alla magistratura tutto il materiale, proposte assolutamente esplicite e dettagliate di sesso, anche a pagamento (hanno sequestrato il cellulare alla ragazzina e la zia ha continuato il dialogo, fingendosi la nipote, nel tentativo di incastrarlo), invio di video di youporn, incitamento a scappare di casa, oltre al fatto che ha usato la foto di un ragazzino morto a 15 anni, ma l’account è sempre lì. E si augurava che col fatto di avere visto e filmato la sua faccia, e col contributo del papà del ragazzino morto che ovviamente è stato informato, altrettanto interessato di papà e zia della ragazzina a metterlo al fresco, si riesca finalmente a ottenere qualcosa.

      "Mi piace"

  4. io non so se la storia sia vera, oppure se sia la trasposizione recitata da attori (bravi nel caso) di un fatto di cronaca effettivamente avvenuto e in corso d’indagine. il dubbio sorge lecito quando si parla dei servizi delle Iene, che non sono nuove alla fabbricazione di notizie con lo scopo di “sensibilizzare” o portare in ogni caso alla luce determinate storture.

    se è tutto vero (la zia, le chat e soprattutto il barbetto viscido piagnucoloso e arrogante, immagina o almeno spero che alla fine del molo ad aspettarlo ci fosse una pantera con la porta posteriore aperta, perché una denuncia con arresto immediato sarebbe sacrosanta come minimo.

    (e tutto ciò senza dimenticare i numerosi quanto ostinatamente taciuti casi di pedofilia femminile, dove gli abusi sono commessi addirittura dalla madre, ma dei quali non si deve parlare mai, almeno in italì….. ad esempio questo: https://www.lafionda.com/tante-parole-infiniti-soprusi-e-ora-sono-stanco/ )

    "Mi piace"

    • Gli occhi rossi e gonfi della zia, la voce rotta del padre del ragazzino morto, mi indurrebbero a escludere la recita.
      Ho conosciuto molto da vicino una storia simile a quella, con l’aggiunta dell’approfittare della personalità fragile del padre per tentare, negandogli i figli, di indurlo al suicidio per incassare il premio di cento milioni dell’assicurazione, a fine anni Settanta: ti ci facevi la villa con parco e piscina (dopo averle ceduto il palazzo in centro e un assegno mensile milionario, conservabili entrambi anche dopo un eventuale matrimonio) – che con non so quale inghippo comprendeva una clausola che la rendeva valida anche in caso di suicidio.

      "Mi piace"

  5. Ieri in Francia il solito con problemi psichici ha decapitato un docente, che aveva difeso la pubblicazione delle vignette di Charlie Hebdo.
    Non ci crederei: guarda come ha dato la notizia il NYT.
    “La polizia uccide…”

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...