1. Niente da dire…Lezione di stile impeccabile, alla faccia di chi ritiene i sinistroidi unici detentori di bontà e intelligenza e i ‘fascisti’ (intesi come tutti coloro che votano a destra del PD) un ammasso di barbari ignoranti.
    Sul figuro postato da Erasmo basta citare una frase del suo stesso delirio : alto livello di ignoranza e presunzione, tipico del radical chic che dall’alto di una presunta e spesso inesistente levatura morale e culturale si sente in dovere di riversare un poco della sua saggezza sulla povera plebaglia ignorante…

    "Mi piace"

  2. Già fermandoci al piano visivo, notiamo che solo una delle due è costretta a mostrare le cosce, per potere dare valore alla sue parole sinistroidi ed offensive: ovviamente è la giornalista miracolata in video solo per le sue qualità esistenti dagli occhi in giù.
    Tornando all’attualità, mi sorprendo che qualcuno si sorprenda per gli insulti a raffica di un titolare di cattedra dell’università di Siena all’On. Meloni: senza spinte del PD e della loggia locale, quella cattedra se la sarebbe sognata. Il Prof. pensava di avere un conto da pagare.
    Come dargli torto?

    "Mi piace"

    • Le cosce in mostra sono la prima cosa che spicca. Poi la sgradevolezza della voce. La sguaiatezza del suo modo di porsi. La maleducazione di continuare a interrompere e parlare sopra all’interlocutrice. Il tono e le espressioni e smorfie di superiorità intellettuale e morale. La malignità dei commenti, La volgarità delle insinuazioni. Il tentativo di imbeccare (“la teste” mi verrebbe da dire) attribuendole pensieri e intenzioni creati dalla sua fantasia sporca.
      Ho rivisto un vecchio post sulla Jebreal fra quelli segnalati sotto il post, e ci ho trovato un commento di myollnir che affermava che la Costamagna è perfino peggio di lei. Ho risposto che non la conoscevo ma che era impossibile che fosse peggio, e lui ha ribadito che lo è. Questa è la prima volta che ho visto la signora in azione, e devo dare ragione all’amico myollnir: non ha le reazioni isteriche della J., si controlla molto meglio, ma in compenso è molto più volgare e sguaiata.
      Bellissima la stoccata finale col rifiuto di dedicarsi al gossip in quello che vorrebbe essere un approfondimento politico “anche per rispetto a lei, alla sua intelligenza, al suo spessore”.

      "Mi piace"

  3. Un po’ come quando hai detto che in Sean Connery non ci trovavi nulla di speciale. Ecco, io non trovo nulla di speciale nella Costamagna (va da sé che i due non sono nemmeno accostabili). La vedo proprio male anche come zoccola. Una zoccola che dovesse assumere un atteggiamento profondamente rancoroso come quello non avrebbe clienti. Puoi pagare una zoccola anche solo per parlarci e non farci sesso, ma con la Costamagna io non ci parlerei nemmeno. Nemmeno se fosse lei a pagarmi.

    "Mi piace"

    • Non so se sia zoccola in senso tecnico, ma è grandemente zoccola dentro. Rancorosa, come hai detto tu, invidiosa anche, direi (non so se la Carfagna possa essere il tuo tipo, ma come estetica direi che proprio non c’è partita), livida, meschina, piccina, il rancore con cui si accanisce a dire che Berlusconi è brutto, è vecchio, ti fa venire la voglia di pensare che ce l’abbia con lui perché a lei non ha mai fatto alcun favore.

      "Mi piace"

      • Be’, la Carfagna mi piace. Non è solo questione di estetica, però: c’è un prerequisito di stile, almeno per come vedo io le cose. Il fatto è che la Carfagna nuda non è volgare, mentre la Costamagna è volgare non solo da vestita, ma anche se uno non sapesse chi è, non l’avesse mai vista e ne sentisse solo la voce. Non trovo nulla di femminile in lei, persino nulla di materno.

        "Mi piace"

        • Sì, certo, l’estetica c’è tutta e poi c’è anche tutto il resto. L’altra non ha l’estetica e spicca clamorosamente la mancanza di tutto il resto. Per esempio quando la Carfagna accenna a citare una sua frase e quella, in tono schifato-sarcastico, “Ah, adesso sarei io il suo modello?” come se uno spacciatore o uno stupratore ti dicesse di essersi ispirato a te. E quando dice “Forse abbiamo una parte di percorso in comune” e il tono si scherno-disgusto-orrore e infinita superiorità scuote energicamente la testa dicendo “No! No!”, sempre in quel modo sguaiato. E quel “Beh, io ero già giornalista”, dimenticando di trovarsi di fronte a una laureata in giurisprudenza con 110 e lode, che ha fatto scuola di teatro e conservatorio, e che soprattutto come ministro è riuscita a stupire tutti, anche i più prevenuti (a partire da me) purché non ideologicamente e programmaticamente ostili, come la costamagna. E il sorriso. Quello della Carfagna è bellissimo, e non è questione di dentatura. E resta bellissimo anche quando graffia a sangue, come quando dice ho un marito molto più giovane e bello, e soprattutto quando l’altra dice che Berlusconi ha detto (lo ricordiamo tutti) che se non fosse stato sposato l’avrebbe sposata, e lei: “No, ha detto che sono una da sposare” e dopo mezzo secondo di sapientissima pausa strategica “E’ diverso”. E le sta dicendo “Sei una cretina integrale”, perché solo una cretina integrale può non vedere la differenza fra le due cose. Con quel sorriso dolcissimo che ti scuoia vivo. E seguono alcuni secondi di silenzio assoluto, in cui la zoccola deficiente si rende conto di essere stata messa all’angolo e non sa come ripartire. E ha un sorriso orrendo, mai naturale, mai spontaneo, mai sincero.

          "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...