COVID ECCETERA

Inizio ripescando un post vecchio (o forse nuovo) di un anno.

GRANDI PANDEMIE

La grande pandemia di peste nera del ‘300 durò, in Europa, dal 1347 al 1352. Nella sola Europa fece circa 30 milioni di vittime, un terzo della popolazione dell’epoca. Causata da topi e pulci, con buona pace di quanti parlano di “amorosa convivenza di tutte le forme di vita esistenti in natura”, si diffuse con incredibile velocità a causa delle pessime condizioni igieniche del tempo. Eppure si era in epoca pre industriale, quella che tanti rimpiangono e paragonano con nostalgia all’attuale in cui “l’umana follia” ha “trasformato il pianeta in una pattumiera”.
Molti attribuirono l’epidemia all’ira di Dio e organizzarono cerimonie e processioni di massa, col solo risultato di accrescere il numero dei contagiati.
Vittime fra le vittime furono, tanto per cambiare, gli ebrei, immediatamente identificati come untori.
Tempi lontani, per fortuna, anche se qualche vago ricordo delle tragiche superstizioni ed intolleranze di allora si riverbera anche oggi. Il Santo padre ha parlato di vendetta della natura ed il governo iraniano se la prende non con gli ebrei… solo con Israele.
I parallelismi storici sono sempre molto imprecisi e forieri di errori, lasciamoli perdere.
Una sola domanda: la pandemia del ‘300 è durata 5 anni e si è ripresentata sia pure in forma meno virulenta in seguito. Le cose oggi sono ben diverse, malgrado “l’umana follia” di cui tanti pseudo filosofi si riempiono la bocca. C’è l’igiene, la medicina, i sistemi sanitari.
Però… non è escluso che la pandemia da Covid 19 possa durare ancora a lungo. Cosa intendiamo fare, stare sei mesi o un anno col paese spento? Possibile che le uniche misure possibili contro questo flagello siano gli arresti domiciliari ed il blocco dell’economia? Personalmente questa mi sembra una abdicazione della intelligenza. Potrà andare bene per chi adora l’irrazionale, non per le persone ancora capaci di pensare.
Giovanni Bernardini, 2 maggio 2020, qui.

Il buon Giovanni un anno fa sparava “un anno col paese spento” come ipotesi di massima follia. Era stato spaventosamente ottimista dato che è passato proprio un anno giusto, e di riaccendere il paese non se ne parla proprio. E infatti

E molto opportuna, direi, la domanda finale (ma saranno poco strepitose queste due voci?)
La lezione su come uscire dalla merda ci viene, una volta di più* dalla perfida Albione

Vaccini, così il liberale Johnson ha battuto l’Ue

Per uno studioso del CEO capitalism, scanzonato come me, il biennio Venti-Ventuno, sia sul lato della dottrina, sia su quella della execution, mi sta dando (purtroppo!) grandi soddisfazioni personali: aver capito con largo anticipo il fallimento di una intera classe dirigente fatta con lo stampino, tutta comunicazione da talk show ma incapace di gestire la complessità, da loro stessi creata. Se la “amazonizazione”, leggi “sociopatia logistica” (ne rivendico il copyright) del mondo occidentale dovesse andare avanti come ha stabilito Jeff Bezos ne sarei disperato. Osservo, approfondisco, analizzo: cosa vedo è orrendo, ma non posso farci nulla, se non dichiararmi all’opposizione di tutto questo mondo ignobile che quattro sociopatici stanno costruendo.

L’arroganza del Ceo capitalism
La gestione del virus di Wuhan da parte della Classe Dominante mi ha intellettualmente annichilito, facendomi capire le terribili prospettive che può riservarci questo progetto di futuro. Il CEO capitalism, sia per sua natura, sia per l’arroganza intellettuale che lo contraddistingue, non è attrezzato per le emergenze. Lo sapevo, ma ora è certificato. Essendo una burocrazia estrema ha l’ossessione del rischio (solo un idiota elitario può sognare il rischio zero), quindi vorrebbero sottoporci a norme preventive per proteggere i singoli e la società.

Il fallimento di Francia e Germania
La dimostrazione è di come siano state fallimentari nella gestione della pandemia le due super amministrazioni statali a cui si ispira l’Europa: la Germania e la Francia. In Germania il protocollo di vaccinazione prevede che un “farmacista” riempia una siringa, un’”infermiera” faccia l’inoculazione, un “dottore” spieghi al vaccinando il protocollo e “tre impiegati” della Croce Rossa riempiano tutti i formulari, otto fogli, che il “dottore” deve poi firmare. In Francia il 40% del personale medico e paramedico è subissato da attività amministrative: si è ridotto a essere “mezzo medico mezzo burocrate” come mi dice un amico parigino.Sono i due Paesi ultra burocratizzati che, per vendicarsi del successo mondiale del modello “leggero” di Boris Johnson (ricordate? È quel matto della Brexit che ha voluto rispettare le scelte del suo popolo contro gli euroburocrati), hanno deciso di rompere i rapporti con AstraZeneca (stessa qualità certificata ma gli uni li pagavano 2,80 € mentre ora pagano il Pfizer 19,50 €!). Senza parole.

Il modello BoJo
Che ha fatto invece Boris Johnson di così sconvolgente? Si è comportato da leader, da liberale nature. Ha chiamato Kate Bingham, da un decennio la miglior “venture-capitalist”, una delle massime competenti del “medical risk”, con una rete infinita di contatti, tutti nell’ambito della scienza medica e le ha affidato l’organizzazione del tutto. Così, semplicemente. Il leader “buzzurro” BoJo ha puntato su una donna competente, i sofisticati eurocrati Angela e Emmanuel hanno puntato su una languida baronessa che guida 27 collaboratori di 27 paesi, tutti selezionati con criteri politici. Tutti i 28 avevano titoli di studio e skill giuste per fallire. E così è stato.

Cade pure la Svizzera
E i mitici svizzeri? A forza di essere succubi dell’Europa sono precipitati anche loro nel torpore burocratico e hanno clamorosamente fallito. Essendo seri faranno una Commissione parlamentare d’inchiesta, mentre noi dobbiamo sperare nelle Procure di Bergamo e di Gorizia, per dare giustizia alle famiglie dei morti causa la sciatteria del Conte Bis Interessante il caso sollevato sul Corriere del Ticino dal finanziere Tito Tettamanti. La lenta burocrazia svizzera non ha degnato d’attenzione l’offerta del Gruppo Lonza per una catena di produzione comune di principi attivi del vaccino a Visp (Canton Vallese). Via Moderna potevano avere un’indipendenza logistico produttiva. Invece i burocrati si sono spaventati dinnanzi a un investimento a rischio dell’ordine di 60 milioni di franchi (il buzzurro Donald Trump buttò 20 miliardi $ al buio sui vaccini americani) mentre la Covid sta costando alla Svizzera 70 miliardi!Tettamanti si chiede come mai un personaggio di altissimo livello come il Consigliere federale Alain Berset (uno dei sette che governa collegialmente la Confederazione) abbia commesso o tollerato errori simili. Si risponde da solo: Berset era arrivato già all’età di trent’anni ad alte cariche politiche, quindi del mondo vero poco o nulla conosce. Uscito dall’università è entrato nella politica, quindi nella burocrazia federale: questi i risultati. CEO capitalism in purezza.Che dire? Aggiungendo avidità e vanità alla routine burocratica europea si è creato un gran torpore da vaccino, sottoprodotto della sociopatia logistica dominante. Che Dio ci protegga da costoro!Riccardo Ruggeri, 25 aprile 2021, qui.

Ieri sera comunque sono stata in strada dalle dieci e venticinque alle dieci e quaranta. Lungo il percorso ho incrociato cinque auto, due biciclette e sei pedoni, fermi a chiacchierare a due a due: qualcuno finalmente comincia a ribellarsi. Ce ne sarebbe stato anche un settimo ma quello non lo conto perché aveva il cane e quindi aveva una giustificazione. Per la verità l’avrei avuta anch’io dato che stavo tornando dall’ospedale dove ero andata a fare un’infiltrazione; le prime volte, dopo l’introduzione del coprifuoco, mi ero fatta rilasciare un certificato che attestava il motivo per cui ero fuori, ma stavolta ho detto basta: mi sono improvvisamente resa conto che facendomi scrivere il certificato mi rendo complice di un atto illegale e anticostituzionale, e quindi niente. La volta che mi fermeranno dirò che sono fuori perché ho il diritto di farlo, punto. E credo che tornerò alla mia vecchia abitudine di farmi delle bellissime, rilassanti camminate alle due di notte. Se voi invece non siete così coraggiosi da sfidare il tiranno, consolatevi col fatto che potrete comunque mangiare nei ristoranti all’aperto.

* Dopo avere messo rapidamente in ginocchio tutta l’Europa orientale, Hitler è passato a quella occidentale, Belgio Olanda Danimarca Francia, buttate giù come birilli al bowling; poi è passato all’Inghilterra, convinto di proseguire la serie dei successi. Ignorava evidentemente una cosa: che l’Inghilterra, in tutta la sua storia, non si era mai arresa. In qualunque situazione si sia trovata, mai. Non so se ce l’avrebbe fatta a resistere fino in fondo se non fosse poi intervenuta l’America, ma per un anno e mezzo l’Inghilterra ha continuato a resistere da sola contro il più grande e feroce esercito che mai il mondo avesse visto, salvando così il mondo intero. L’Inghilterra che non si era mai arresa, non si è arresa neppure a Hitler. E oggi ha proseguito nella gloriosa tradizione, rifiutando di arrendersi all’Unione Europea.

barbara

    • Ma se perseguire l’eliminazione è la strategia che dà risultati migliori, il raggiungimento dell’eliminazione di un virus è un obiettivo realistico? Finora, che io sappia, l’obiettivo è stato raggiunto con un unico virus, e ci sono voluti due secoli.

      "Mi piace"

      • In realtà abbiamo debellato anche 2 dei 3 poliovirus umani, ma il commento è intelligente.
        No, non potremo eliminare il virus (o almeno non sembra probabile) perché è un virus antropozoonotico, cioè che ha anche un serbatoio animale, proprio come l’influenza.
        Ma come con l’influenza, potremo arrivare a conviverci grazie alla vaccinazione (e il virus influenzale varia moltissimissimo). Vaccinando velocemente tutti potremo arrivare a ridurre la velocità di creazione di varianti e quindi il rischio di riammalarsi. Inoltre la tecnologia permette di creare vaccini attivi su più varianti.

        Ma tornando a bomba, la chiusura totale (“cordoin sanitaire”) di un’area, una città, una nazione, appare molto dura all’inizio, ma permette l’abbattimento della circolazione (e quindi la successiva ripresa della vita sociale e commerciale) molto più velocemente e in maniera più drastica (a patto di non fare poi entrare persone potenzialmente portatrici senza controllarle o porle in quarantena per il giusto periodo, cosa ovviamente molto difficile da fare).

        Parentesi: se tutti si vaccinassero contro il morbillo, potremo cancellare dalla faccia della Terra questa brutta malattia che uccide decine e decine di migliaia di bimbi ogni anno (ma siccome sono per lo più nei Paesi in Via di Sviluppo, a molti non frega nulla) e può ancora essere importato nel nostro Paese (se trovasse una popolazione non vaccinata, sarebbe un grosso guaio, ed è questo uno motivo per cui dobbiamo continuare a vaccinarci).

        Essere drastici, applicare misure draconiane (cosa che – in nome della libertà non abbiamo fatto adeguatamente – avrebbe portato a conseguenze molto più sopportabili, parola di Tropicalista.

        "Mi piace"

        • Il punto è esattamente questo: chiudere all’inizio. Quando hai cento contagiati di cui dieci malati di cui due gravi sei in grado di bloccare totalmente o quasi la circolazione: isoli totalmente quei due-tre focolai, metti in quarantena tutti i positivi, tracci i contatti, blocchi tutti gli arrivi, controlli tutti quelli che non puoi bloccare (controlli seri, non la temperatura: io sono ipotermica, sono arrivata a fare addirittura una polmonite senza febbre, e sicuramente non sarò l’unica al mondo; in compenso c’è gente che si ritrova con 39° per un’incazzatura o una forte emozione) e hai l’intera situazione sotto controllo. Quello che ha fatto Taiwan, che se l’è cavata con una manciata di morti senza chiudere niente. Ma se vai avanti due mesi a suon di abbraccia un cinese, e no alla quarantena per chi torna dalla Cina perché è razzista e sì all’aperitivo ammucchiato e solidale e no all’isolamento di un focolaio piccolo e virulento, e in questo modo arrivi a trovarti con centinaia di migliaia di contagiati, o anche solo decine di migliaia, con migliaia di malati, centinaia gravi, e ti cominciano a morire come mosche perché non sai di che cosa esattamente si tratti e non hai idea di come curarli, a questo punto serve a qualcosa chiudere uno stato intero?

          "Mi piace"

  1. ciao Barbara, esco dopo le 22.00 col cane, ma solo perché fa piacere a lui (anzi a lei, è una femmina) e a me. Non come giustificazione. Infatti mi allontano da casa da qualche giorno, proprio per dimostrare che non è un’emergenza, “le scappava”. Pronto a dire alla prima volante che non sono uscito perché il cane aveva bisogno, ma perché posso autocertificare che nessun giudice mi ha condannato agli arresti domiciliari. E che se mi dicono che una legge limita la libertà di circolazione, può impedirmi di andare a Milano o a Palermo, ma non obbligarmi a stare in casa. A parte, come dici, la stupidità di chiudere tutta l’Italia quando il virus è già dappertutto. Mentre chiudere Vo’ Euganeo e Codogno aveva un significato. Che chiudere l’Italia non ha. Quanto all’ecologismo, Giobbe Covatta mi ha invitato a dare il due per cento ai verdi perché, “come dice Gretha, abbiamo solo undici anni per salvare il mondo”. Primo, possiamo ripulire l’aria inquinata, evitare di gettare in mare la plastica, ma non c’è prova che possiamo influenzare il clima, poi, che abbiamo proprio undici anni prima dsell’Apocalisse, non quattro e mezzo o ventidue, immagino sia frutto dei calcoli di matematica differenziale fatti dalla plurilaureata Gretha. Che a 18 anni fa impallidire Einstein con la sua genialità

    "Mi piace"

    • Infatti è per quello che Einstein ha scelto di morire in anticipo: per non doversi confrontare con lei. Quanto all’idea di influenzare il clima, c’è solo da deprecare la chiusura dei manicomi. Più o meno come infilare un paio di calze a rete e dire adesso sono una donna. Fai morire la gente di freddo (e di infarto perché non ci sono generatori per l’ospedale) e dici ho salvato il pianeta. Fanculo a tutta la gente con la materia marrone invece che grigia.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...