MA CERTA GENTE È CAPACE SOLO DI FRIGNARE E PIANTARE CASINI?

In farmacia, appena si entra, si vede di fronte a sé un cartello che dice: “Qui si effettuano tamponi rapidi e consegna del green pass”. Entra una signora e chiede:
– Qui fate tamponi?
– Sì.
– E li fate subito al momento?
– Sì.
– Quindi posso farlo adesso?
– Sì.
– Ah. Perché adesso vengo da X dove mi hanno detto che la prima disponibilità è per lunedì prossimo
– No, qui può farlo subi
– E prima ancora venivo da Y dove mi mandavano ancora più in là
– No, qui non ci sono problemi, glielo facciamo subi
– Si rende conto che ormai ho girato mezza provincia?!
– No ma guardi che qui non abbiamo nessun prob
– Ma le sembra possibile?! Fanno una legge e poi non mettono in condizione di farla rispettare?!
– Ma guardi che qui come le ho det
– No ma io non ce l’ho mica con lei, io ce l’ho col governo che non si rende conto che può capitare che uno debba partire e gli tocca rinunciare perché

Nel frattempo in farmacia entra una persona, poi un’altra, poi un’altra mentre la signora continua a parlare parlare parlare dell’impossibilità di fare il tampone a una farmacista che non aspetta altro che di poterle fare il tampone e liberarsi finalmente di questa piattola.

– Guardi, se viene di là poss
– Perché, dico, mi obblighi a fare il tampone, ok lo faccio, me lo fai pagare, ok, lo pago, ma tu devi darmi la possibilità di farlo!
– Bene, venga di là e lo facc
– Perché io devo partire domani mattina capisce? Devo partire domani mattina e mi vengono a dire che la prima disponibilità per il tampone è per lunedì?! Ma si rende conto?!

Interviene il figlio della titolare:

– Signora, se mi dà la tessera sanitaria inserisco i dati per il green pass.
– E poi mi fa il tampone?
– Sì, guardi, lei esce, gira a destra ed entra dall’altra porta, li facciamo lì.
– Ah, perché ormai ho girato mezza provincia, una cosa vergognosa…

Eccheccazzo, ma vaffanculo, va’!

barbara

  1. Buongiorno Barbara,

    Se la politica te ne lascia il tempo, dai uno sguardo all’allegato, che mi arriva da *https://www.linkedin.com/in/ludovick-peters-29b09a2a/ * E’ un’iniziativa che va condivisa*.*

    Buona giornata,

    EGO

    Eliahu Gal-Or – The Pizza Rebbe – https://www.linkedin.com/in/lightwave

    Lightwave Int.l Mediation & Investments, Ltd Israeli RE Broker Lic. 30212597 POB 31403 Jlm 91313 IL +972586272388 –

    On Thu, Oct 14, 2021 at 12:40 AM ilblogdibarbara wrote:

    > blogdibarbara posted: ” In farmacia, appena si entra, si vede di fronte a > sé un cartello che dice: “Qui si effettuano tamponi rapidi e consegna del > green pass”. Entra una signora e chiede:- Qui fate tamponi?- Sì.- E li fate > subito al momento?- Sì.- Quindi posso farlo adesso?- S” >

    "Mi piace"

  2. Traduzione abbastanza adeguata fatta da Google: [image: image.png]

    Dichiarazione dell’ufficio esecutivo: St. Ludovick’s Institute of Charity Come stabilito da Ludovick Peters, fondatore e CEO. Chi siamo? Istituto della Carità di San Ludovico. Siamo un’organizzazione di attivisti umani situata nel distretto di Misungwi, Mwanza, in Tanzania. La nostra funzione principale è quella di supportare le persone con albinismo, per lo più bambini lungo le aree della Regione dei laghi, che circondano le vicinanze rurali che comprendono il Lago Vittoria. Come è nato SLIOC? Negli anni 2016/17 ho condotto principalmente una ricerca comparativa su varie aree lungo le zone del Lago e questo è quello che ho scoperto: la maggior parte dei bambini con albinismo nelle aree remote non frequenta la scuola per paura della propria vita. 2) la maggior parte delle famiglie con albinismo, non si impegnano pienamente in varie attività economiche per paura di perdere la vita. 3) la maggior parte delle persone con albinismo e altre con disabilità, non hanno accesso a strutture mediche adeguate a causa dell’inaccessibilità. 4) l’idea che le parti del corpo albino portino fortuna e ricchezza alle persone, è ancora presente e dilagante, intensificando così la paura tra i PWA.

    5) Molte persone hanno ancora una percezione negativa dell’albinismo. Famiglie e matrimoni si disgregano una volta nato un albino, le donne sono accusate di infedeltà, gli albini sono chiamati per nome e sono disumanizzati. 6) Gli albini sono vulnerabili alle malattie legate alla pelle, principalmente al cancro della pelle e hanno problemi di vista. I. Funzionalità: le funzioni di San Ludovico attualmente si concentrano sul fornire ai bambini con albinismo un rifugio dall’oppressione degli stregoni. Forniamo loro strutture educative che fungono anche da alloggi residenziali. Sfruttiamo anche le opzioni di sostenibilità per loro che includono bisogni di base, risorse mediche e assistenza per interessi professionali. II. Dati demografici target: il nostro target demografico sono principalmente gli individui vulnerabili nella zona dell’Africa subsahariana a partire dal distretto di Misungwi, Mwanza, Tanzania. Questi individui sono generalmente bambini di età compresa tra 1 e 16 anni e le loro badanti principalmente di sesso femminile. Cerchiamo di fornire prima di tutto una preparazione professionale per bambini e donne. Non escludiamo i maschi vulnerabili o i caregiver maschi e stiamo sviluppando un programma supplementare educativo/professionale per la loro fascia demografica molto più piccola della nostra attuale base di destinatari. III. Modus Operandi: l’Istituto di San Ludovico è fondato sul credo giudaico-cristiano della filantropia. Ci impegniamo a sostenere coloro che sono alla nostra portata nella misura massima di uno stile di vita sostenibile. IV. Progetti esistenti/in attesa: Attualmente stiamo pianificando di supportare sia la scuola per bisogni speciali Mitindo nel distretto di Misungwi che la scuola per bisogni speciali Buhangija (Shinyanga). Il nostro progetto attuale si evolve attorno alla creazione della nostra base a Misungwi. Un progetto immediatamente in sospeso che richiede la maggior parte del nostro budget di finanziamento è l’acquisizione di un centro di risorse che ospiterà una stazione televisiva e radiofonica. Abbiamo anche in programma di avere una clinica mobile specifica per i disabili e sarà costruita a Misungwi. V. Raggio di accesso: attualmente abbiamo accesso fisico alle aree del distretto di Misungwi. Siamo sotto la protezione della parrocchia di Misungwi. Siamo anche sotto l’egida dell’Arcidiocesi di Mwanza RC Arcidiocesi in Tanzania. Abbiamo accesso ai contatti in varie regioni che circondano Mwanza. Abbiamo alcuni collegamenti nel Regno Unito, Australia, Germania, Kenya, Nuova Zelanda, Giappone e Stati Uniti. Il nostro intento con questa vasta gamma di reti è di aprire una strada per il nostro ridimensionamento mentre aumentiamo i finanziamenti e offriamo opportunità all’intero paese della Tanzania. Nel Regno Unito abbiamo una partnership con SEN World, un’organizzazione consultiva speciale che si occupa di bambini con bisogni speciali.

    VI. Scalabilità: Man mano che aumentiamo il raggio d’azione, intendiamo commercializzare prodotti per la cura del sole e della pelle attraverso varie aziende sviluppatori. Questi prodotti medici stimoleranno il flusso di cassa che tornerà in un account per il nostro progetto generale scopi. Attraverso il merchandising, acquisteremo mobile attrezzature cliniche e pagare lo stipendio dei nostri arbitri. Inizieremo la ricerca di sovvenzioni per i nostri progetti su larga scala che comprendono habitat e strutture educative. Per la nostra vocazione iniziazione, il nostro consiglio esistente continuerà a fare rete e fornire questi servizi di avanzamento di carriera come cortesia diretta di partnership con SLIOC. VII. Fattori critici: 1. Al momento non siamo in grado di pagare lo stipendio. Tutto il nostro consiglio è composto da volontari. Speriamo di invertire questa situazione rapidamente. 2. Siamo sponsorizzati da una parrocchia locale che è un grande benefattore nella nostra operazione quotidiana. Li accoglieremo al meglio misura della nostra capacità per l’indennità della loro struttura. 3. Siamo un consiglio composto da diversi dirigenti con accesso verso paesi ed ecosistemi economici/educativi al di là del regione subsahariana. 4. Abbiamo un disperato bisogno di attrezzature per ufficio per facilitare noi con problemi di comunicazione. Allo stesso modo, abbiamo bisogno urgentemente di un veicolo per aumentare il nostro raggio d’azione.

    Eliahu Gal-Or – The Pizza Rebbe – https://www.linkedin.com/in/lightwave

    Lightwave Int.l Mediation & Investments, Ltd Israeli RE Broker Lic. 30212597 POB 31403 Jlm 91313 IL +972586272388 –

    "Mi piace"

  3. Ero a prenotare i tamponi per tutta la settimana(, comunque da giovedì non è vero che te li fanno subito) se non prenoti con una settimana di anticipo non vai a lavorare. L’ennesima presa del culo di questi infami che ci governano. Comunque è successo anche a me uguale, e io avevo fretta… dovevo andare al delirio

    "Mi piace"

  4. Mi hai dato un’ idea… 😀
    Adesso mi faccio tutte le farmacie del quartiere, entro e chiedo: “salve, li fate i tamponi” ?

    – Se la risposta è affermativa, faccio “Ah, bene, grazie” e me ne vado.
    – Se la risposta è negativa, faccio “Ah, bene, grazie” e me ne vado.

    Voglio vedere quante riesco a girarne prima che un farmacista mi rincorra con un bisturi in mano…

    "Mi piace"

    • Di chiedere se li fanno non c’è alcuna necessità: quelli che li fanno lo comunicano con un cartello ben visibile nel momento stesso in cui si entra; quello che può interessare è se li fanno al momento, al limite aspettando magari una mezz’ora se prima ne sono arrivati diversi tutti insieme, dato che qualcuno deve anche stare in farmacia a servire i clienti.
      PS: sei sicuro che i bisturi facciano parte della strumentazione di bottega dei farmacisti? Io per esempio in casa non ne ho, però mi tengo sempre qualche zoccolo a portata di mano.

      "Mi piace"

      • So che li vendono, certo non li usano in farmacia… lo so perchè una volta ero rimasto senza taglierino, era domenica, e ho risolto (a caro prezzo) in farmacia di turno che era il negozio più vicino. Robaccia cinese, ma per il lavoro che dovevo fare andava bene, anche se poi l’ho dovuto buttare. E poi tanto ormai è tutto cinese. Anche i tamponi… 😉

        "Mi piace"

        • Beh, io per fortuna di tamponi non ne ho bisogno 😛 E naturalmente non ho fatto il vaccino cinese, che giustamente in tante parti del mondo non è riconosciuto come valido, avendo ampiamente dimostrato di essere una ciofeca.
          Quanto al bisturi, me lo immagino il chirurgo in sala operatoria che dice allo strumentista il fatidico “Bisturi!” e si sente rispondere “Mi dispiace dottore, li abbiamo finiti”. “Infermiere, corri in farmacia a comprarne uno”. comunque devo andarci domani e chiederò se è vero che li vendono.

          "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...