UNA POVERA DONNA SFRATTATA DALLA PROPRIA CAMERA

e costretta a dormire per terra in soggiorno. Tutto per colpa del patriarcato tossico (come perché? Non li leggete i giornali? Non lo sapete che il patriarcato tossico è colpevole di tutti i mali della Terra, dal disagio giovanile al raffreddore, dal cancro ai cosiddetti cambiamenti climatici? Ma dai, che lo sanno tutti!)

60x45x25. E avevo già tirato fuori tre catini di acqua. Si trova esattamente sotto il lampadario, ed è per questo che la luce è così balorda: la colata più robusta veniva da lì e correva lungo tutto il lampadario, per cui non mi sono fidata ad accendere la luce.
meno di mezz’ora dopo avere posizionato il secchiello. Di questa nuova cataratta che si era aperta non mi sono accorta subito, ed è per questo motivo che queste
sono le mutande che stavano nel secondo cassetto, oltre al centrino che stava sopra. Sopra il centrino c’era un vasetto con dei fiori secchi. Il vasetto traboccava, mentre i fiori secchi adesso sono sopra il termosifone, avvolti nella carta da cucina, ad asciugare.

Poi c’è il passaggio dalla parte notte alla parte giorno, che prima era asciutto e un momento dopo era allagato

e tutto il vestibolino intorno al quale si sviluppa la parte notte

le tre librerie sono state spostate
e la libreria qui sotto e i quadri sono stati trasferiti. Tutti i chiodi che si vedono in giro sono di quadri sottratti alla furia dell’acqua.

Nel ripostiglio

Nel bagno piccolo

Nello studio

Queste sono tutte cose della camera profughe nel soggiorno

E questa è roba sfrattata dall’armadio, temporaneamente accolta come profuga nella cameretta

E questo è il mio parco giaciglio

Con lo strofinaccio da cucina sul cuscino, per sentire un po’ meno il bagnato

Domani il resto.

barbara

  1. WTF ?!?
    Ma sei all’ ultimo piano ? Una cosa così, solo se sopra di te c’è il terrazzo di copertura o, se c’è un altro appartamento, questo si è riempito d’acqua almeno per 30 centimetri in altezza.
    In caso di terrazzo, quando avrai finito con gli stracci, il consiglio è quello di tirare fuori un avvocato di quelli pesanti e sguinzagliarlo contro il condominio.
    Perchè (sempre se il caso è quello) qui qualcuno non ha fatto quello che doveva, e tutta l’acqua che avrebbe dovuto defluire dai tombini te la sei trovata in casa.

    "Mi piace"

  2. Ciao Barbara, sono lilit, non so se ti ricordi di me… 🙂 Mi spiace per il tuo disagio! Ho recuperato la mia password di anni fa e sei la prima persona che ho cercato. Ho cambiato nickname :D. Ti sono vicina per il disagio. Sto vivendo un problema molto simile ma di gran lunga meno igienico da ieri mattina…per fortuna non sento più gli odori grazie al covid 😀 Sono nel paese dei balocchi. Qui è molto più aggrovigliata la situazione, e i cambiamenti del mondo (non più tanto)libero non aiutano. Mi piacerebbe bloggare di nuovo…

    "Mi piace"

    • Ciao Lilit, sono Esperimento, ti ricordi? Anche a me fa molto molto piacere poterti rileggere. Spero che il Covid ti abbia tolto solo l’olfatto, che torni presto in piena forma e che possa bloggare come desideri tu.
      Un abbraccio grande a te e a Barbara per il disagio che sta vivendo

      "Mi piace"

  3. Avevo commentato il primo giorno, mi dispiace saperti così disastrata, ma chissà perché non è uscito niente: spero che tu stia riuscendo a uscirne, e sono felice che sia ricomparsa Lilit, che ricordo anch’io.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...