QUANDO AVEVO DUE ANNI

ero solita dire “Ho le gambe di Betty Grable”, l’attrice soprannominata “le gambe”,
Betty Grable
che naturalmente non sapevo chi fosse. Però, in effetti…
gambe 1
gambe 2
Non badate ai colori bizzarri, dovuti alla scarsa qualità nonché all’antichità della carta, che la scansione ha reso ancora più bizzarri.

barbara

AGGIORNAMENTO (per la serie “esibizionismo a manetta”)
mella 002
Qui avevo 51 anni. La faccia l’ho tagliata perché ero appena risalita da un lunghissimo bagno ed è assolutamente inguardabile. La pancia mi sono come al solito dimenticata di tirarla dentro. La forza di gravità fa, giustamente, il suo mestiere di forza di gravità. Però le gambe direi che reggono decisamente bene. Sono rimasta così ancora per un anno, poi ho smesso di fumare ed è arrivata la catastrofe. Adesso ho le gambe deturpate dalle cicatrici, le ginocchia deformate dai bitorzoli provocati dall’incidente, e le cosce sfasciate dall’età, ma mi piaccio un sacco lo stesso. Per le ginocchia e le gambe avevo per un momento pensato di ridurre tutto quel macello col laser ma poi ho deciso che no: anche un’esperienza devastante come quella dell’incidente fa parte della vita che ho vissuto, e i suoi segni me li tengo. E poi comunque le mie gambe sono bellissime lo stesso, tiè.