NEL CUORE NERO DI UN CAMPO DI CONCENTRAMENTO

Come si vede nella barra in alto, è scritto “فلوق في كيرفور “غزة, che col traduttore automatico dà vlog al Kerfour [non escluderei che possa essere la trascrizione di Carrefour] “Gaza”, e se ascoltate la ragazza, alla fine della prima frase dice “assa” (con la s dolce di rosa), che vuol dire Gaza. Cioè, non è propaganda sionista, è proprio una vlogger di Gaza che sta mostrando un supermercato di Gaza, là dove è in atto la più terrificante crisi umanitaria che mai occhio umano abbia visto.

barbara

E NON DIMENTICHIAMOCI DI SOFFRIRE

per la terribile crisi umanitaria che attanaglia la misera, miserevole e miseranda Striscia di Gaza

Ricordando anche questo e dando un’occhiatina a questo
GAZA AFFAMEE

E per concludere:

(Poi, se ti avanzano cinque minuti e ti interessa l’informazione, vai a leggere anche qui)

barbara