QUELLE POVERE POVERE MAMME

Spietatamente assassinate dagli spietati soldati di quello spietato esercito al servizio di un “governo composto da persone che se non fossero sotto la tutela degli USA sarebbe stati dichiarati criminali di guerra”. Quei poveri poveri bambini resi orfani dagli spietati soldati di quello spietato esercito al servizio di un “governo composto da persone che se non fossero sotto la tutela degli USA sarebbe stati dichiarati criminali di guerra”.
Pallywood
Qui un commento.

barbara

UNA FOTO CHE GIORNALI E TV NON VI MOSTRERANNO MAI

Soldato
Questo è ciò che accade continuamente ai soldati israeliani. Notare come si senta sicuro il provocatore, perché sa che Tsahal (IDF) non lo toccherà. Intorno alla scena, giornalisti e attivisti di sinistra aspettano impazientemente la reazione del soldato, pronti a cogliere il minimo passo falso per usarlo per demonizzare l’esercito. Impotente ma risoluto, il soldato affronta la provocazione con grande dignità e autocontrollo.

barbara

L’ESERCITO D’ISRAELE

(foto rubata qui)
No, non è né bizzarria né esibizionismo da parte della soldatessa: semplicemente ogni soldato è responsabile della propria arma e non la può abbandonare in nessun momento, in nessun luogo, per nessun motivo.
Lui, invece,
(foto presa qui)
in spiaggia non ci andrà più: il sergente della Brigata Golani, Netanel Moshiashvili, è morto in difesa della propria patria e dei propri compatrioti, per fermare un terrorista palestinese (a sua volta morto) che tentava di penetrare in Israele dalla striscia di Gaza per compiere un attentato.
Rendiamo omaggio ai vivi e rendiamo onore ai morti.

barbara