LA DOMANDA CHE UNO SI PONE

Dopo ogni carneficina in grande stile, come quella di Parigi, regolarmente leggiamo immediatamente dopo, questione di ore, di irruzioni in appartamenti da parte della polizia, che evidentemente sapeva in quali appartamenti fare irruzione; leggiamo di arresti in gran numero da parte della polizia, che evidentemente sapeva quali persone arrestare; leggiamo di interrogatori da parte della polizia, che evidentemente sapeva quali persone fosse utile interrogare. La domanda, ovvia, è: ma perché diavolo non l’hanno fatto prima? Non essendo cultrice di teorie complottiste, l’unica spiegazione che trovo è che anche per il terrorismo valgano le stesse regole della “legittima difesa”, che diventa legittima solo se prima di reagire aspetto che il rapinatore mi abbia fatta fuori.
Poi si lamentano che la gente si butta sempre più a destra e diventa sempre più forcaiola.

barbara