CINQUANTAMILA SFUMATURE DI VERDE

verde
Altra foto scattata da un radiologo strafigo, di molte virtù dotato.

barbara

Annunci

FACCIA A FACCIA COL NEMICO – PARTE SECONDA

Poco più in là c’è il kibbuz Saad.
Saad
La prima cosa che si vede, entrando, sono i rifugi per i bambini che aspettano l’autobus, perché quando scatta l’allarme non c’è tempo di andare da nessuna parte, e quindi bisogna proprio che il riparo sia lì, a portata di mano.
antimissile scolari 1
antimissile scolari 2
antimissile scolari 3
Si blindano le scuole
scuola blindata
e gli asili
asilo blindato 1
che, per non far vivere i bambini in un ambiente troppo tetro, vengono rallegrati da colori e pupazzi anche all’esterno
asilo blindato 2
E ad ogni casa viene aggiunto un rifugio antimissile, in modo che le famiglie lo possano raggiungere in tempo quando scatta l’allarme.
rifugio 1
rifugio 2
Ma nonostante il pericolo, nonostante gli allarmi, nonostante la vicinanza con un nemico che vuole unicamente il loro annientamento, gli abitanti del kibbuz,
che originariamente era costituito da abitazioni come questa
abitaz.orig
non si arrendono al terrore, e continuano a rendere sempre più verde il loro mondo
verde 1
verde 2
verde 3
verde 4
e a creare opere di grande bellezza, come la sinagoga.
sinagoga 1
Sinagoga 2
sinagoga 3
sinagoga 4
E non si butta via niente
riciclo 1
perché tutto può essere riutilizzato: per giocare, o per decorare
riciclo 2
Infine due parole su Susanna/Shoshana Cassuto, che ci ha accompagnati nella visita al kibbuz. Qui TESTIMONIANZA_Shoshana troverete due testi: una sua testimonianza, e un documento sull’attentato in cui ha perso la vita sua madre.

barbara