PER CELEBRARE DEGNAMENTE YOM HAATZMAUT

Penso che la cosa migliore sia questo video con un Begin in smagliante forma

che richiama quest’altro straordinario discorso. E ci aggiungo una foto del mio ingresso, con una copia della pergamena con la dichiarazione di indipendenza.
pergamena
Poi, per non distaccarmi troppo dai temi recentemente trattati, vi regalo questa bellissima foto, regalatami a sua volta dalla nostra Rachel,
scuola ebraica
che mostra la riapertura della scuola ebraica di Roma nell’estate del 1944 dopo la liberazione di Roma (cerchiati la madre e lo zio di Rachel), con sullo sfondo la bandiera della Brigata Ebraica, che a tale liberazione aveva contribuito – a dispetto delle farneticanti dichiarazioni di un losco individuo dall’anima nera – mentre lo striscione davanti porta la scritta “scuola ebraica Roma”.
Buon compleanno, Israele! Centoventi miliardi di questi giorni!

barbara

Annunci

BUON COMPLEANNO!

Con un po’ di numeri, tanto per cominciare.
numeri
E poi guardati questo

e questo,

e rileggi qui e qui (e guai a te se non clicchi tutti i link).

Io dopodomani parto. Al momento è un miracolo quando riesco a reggermi in piedi per qualche ora di fila – e non ho la facoltà di decidere io quando il miracolo si debba verificare – ma alla fine ho deciso di scommettere sulla mia possibilità di reggere. Se poi non reggo pazienza, rientrerò col primo volo, o mi farò ricoverare lì, ma non posso arrendermi senza almeno provarci.
Ah, se qualcuno, un po’ carico d’anni, avesse l’impressione di riconoscere una melodia nota nel primo video, si tratta di questa – e cercandola ho scoperto che il vero cognome dell’autore e interprete, proveniente da Aleppo via Cairo, è decisamente interessante.

barbara

OGGI È YOM HAATZMAUT

Proprio in questi giorni abbiamo visto le terribili immagini, appena messe in circolazione, di quei bambini rimasti per sempre bambini.

Lo stato di Israele non è, come sostengono gli antisemiti, nato grazie alla Shoah: Israele è nata NONOSTANTE la Shoah. Se lo stato di Israele ci fosse stato allora, la Shoah non sarebbe avvenuta; non in quelle proporzioni, almeno: gli ebrei in fuga dal furore nazista vi sarebbero stati accolti, invece che presi a cannonate dagli inglesi (quegli inglesi che avevano avuto dalla Società delle Nazioni il mandato allo scopo preciso di dare vita allo stato degli ebrei!)
Poiché non vogliamo più vedere bambini destinati fin dalla nascita a restare per sempre bambini, poiché i nostri bambini vogliamo vederli crescere, e diventare uomini e poi vecchi e poi alla fine morire nel proprio letto circondati da figli e nipoti e magari pronipoti, per questo noi sosteniamo e sosterremo con tutte le nostre forze questo stato meraviglioso. Se poi vi serve qualche ragione in più per amarlo…

barbara

SE QUALCUNO FOSSE INTERESSATO A UN VIAGGIO IN ISRAELE

 Associazione romana
Amici d’Israele

Viaggio in Israele 2015

“Se lo vorrete non sarà un sogno”

Da Yom Ha Shoah a Yom HaAzmaut

 

15 – 23 APRILE 2015

9 GIORNI, 8 NOTTI

Alla scoperta di Israele con

l’Associazione Romana Amici D’Israele

e una guida d’eccezione: Angela Polacco

In programma incontri istituzionali

 

Referente: Alberto TANCREDI

Presidente Associazione Romana Amici D’Israele 

Insieme in Eretz Israel dal 15 al 23 aprile 2015

 

1 giorno mercoledì 15 APRILE 2015

7.00 ritrovo all’aeroporto di Fiumicino Terminal 5 c/o il banco della El Al e partenza per Tel Aviv con il volo LY 386 delle 10.10

10.00 Partenza per Israele

14.20 Arrivo in Israele, assistenza in arrivo, trasferimento a Gerusalemme e sistemazione in Hotel (Smart Hotel Eyal)

20.00 accensione della candela di Yom HaShoah nella hall dell’albergo e passeggiata in città

Cena e pernottamento in albergo

2 giorno giovedì 16 APRILE 2015 Yom HaShoah

Monte Scopus – Monte degli Ulivi

H 10.00 Centro città per il minuto di raccoglimento durante la sirena di Yom HaShoah

Continuazione della visita della città – zona Knesset, Corte Suprema , museo d’ Israele

Nel pomeriggio : Tempio Italiano, cerimonia con la Comunità di Origine italiana di Gerusalemme

Conferenza : Maurizio Molinari/ Giovanni Quer : “A che punto siamo…”

Cena e pernottamento a Gerusalemme

3 giorno venerdì 17 APRILE 2015

Monte Herzl e visita del Cimitero Militare

Visita di Yad Vashem, con accenno anche ai monumenti

Visita del Museo Storico

Gerusalemme divisa: il racconto della città attraversata dal muro dal 1948 al 1967 attraverso alcuni punti di osservazione

Kabbalat shabat al Kotel

Cena e pernottamento a Gerusalemme

4 giorno sabato 18 APRILE 2015

Passeggiata a piedi nella città vecchia

Museo della Torre di David

Cena e pernottamento a Gerusalemme

 

5 giorno domenica 19 APRILE 2015

Check out

H 8.00 visita dell’ospedale Hadassa con le famose vetrate di Chagall

Trasferimento a Massada

e visita del sito archeologico

Relax e bagno nel Mar Morto Cena e pernottamento hotel Mar Morto (Daniel Dead Sea Hotel)

6 giorno lunedì 20 APRILE 2015

Breve relax e bagno

H 10.00 check out

Valle del Giordano

– confine con la Giordania con sosta a Old Ghesher ( kibbutz evacuato durante la guerra d’indipendenza)

Giro delle alture del Golan – confine siriano e confine libanese

Cena e pernottamento al Nord (Nof Ginosar Kibbutz Hotel)

7 giorno martedì 21 APRILE 2015 Yom Ha Zicharon

Check out e trasferimento a Haifa- visita del Museo della Marina e Immigrazione Clandestina; visita di Atlit (Campo di internamento inglese, immigrazione clandestina)

Zichron Yaakov villaggio legato alla storia di Nili e fondato dal barone Rothshild

Trasferimento a Tel Aviv

Sirena ed accensione della candela h 20.00 – Kikkar Rabin

Cena e pernottamento a Tel Aviv (Mercure Tel Aviv City Center)


8 giorno mercoledì
22 APRILE 2015

Visita di Tel Aviv con soste a Giaffa, vecchia stazione ferroviaria , Neve’ Tzedek

Independence Hall –

H 11.00 sirena – Visita del museo dell’Hagana’

Continuazione visita della citta’- Tel Aviv Bianca – Incontro con Massimo Lomonaco

Inizio dei Festeggiamenti di Yom Haazmaut  in tutta la citta’ , piazza Filarmonica

 

9 giorno giovedì 23 APRILE 2015

Museo dell’Aeronautica a Beer Sheva –

Giro dei kibbutzim davanti la striscia di Gaza –

Trasferimento in aeroporto e partenza per Roma con volo LY383 delle 17.55.

 

Quote di partecipazione

Camera doppia ………………………………. €   2.000,00

Supplemento singola ………………………… €     650,00

Io, naturalmente, ci sarò.

barbara

POI IL SOLE TRAMONTA

La giornata del lutto e del ricordo
yom-hazikaron2
finisce, e inizia quella della gioia: la festa dell’indipendenza, la rinascita dello stato sovrano di Israele. Vi ripropongo questo video: è talmente bello che vale la pena di rivederlo

e quello della dichiarazione di indipendenza, infinite volte guardato, e ogni volta pianto (per non parlare di quando lo risento dentro quella sala…)

E poi date un’occhiata qua.

barbara

BUON COMPLEANNO ISRAELE!

(Questo doveva essere il post del giorno. Poi è successo quello che sappiamo, e la cronaca ha preso il sopravvento. Ciononostante la Storia non può essere dimenticata e, sia pure in ritardo, adesso arriva anche lei)

E dunque prima di tutto guardati questo capolavoro

Poi ti regalo questa strepitosa chicca, ricordo di Yom haAtzmaut 1962

E poi fila di corsa ad ascoltare qui.

barbara