• Visto che non coglievo il nesso fra Italo e Viganò ho googlato. La folla ripete “Italo” che è il nome dell’ alto prelato che parla con Francesco ed effettivamente non pare esserci un legame con le critiche a Viganò.

        "Mi piace"

        • Può darsi. Che facciamo? Andiamo a Piazza S. Pietro la prossima domenica, e iniziamo il coro Viganò?
          Quelli sono pecoroni, ci vengono dietro senz’altro.

          "Mi piace"

        • Si può fare. Anche se verrei più per i carciofi alla giudía o i fiori di zucca che non per il rischio di trovarsi in qualche cella vaticana, magari con le stesse guardie di Emanuela e Mirella.

          "Mi piace"

        • @Rasko: ci vedi qualche motivo per invocare “l’alto prelato che parla con Francesco”? Quanto a quello che senti, suggerirei una controllata alle tue cuffie o casse.
          Per i carciofi alla giudìa meglio aspettare che sia stagione: qualche anno fa li ho mangiati fuori stagione da Ba-ghetto, dove mi hanno detto che avevano trovato il sistema per conservarli, e ho mangiato cartone plastificato.
          Mirella chi?

          "Mi piace"

  1. Pare fossero i cresimandi di Lucca che salutavano il proprio vescovo, Italo Castellani.
    Sui carciofi. Non mi formalizzo, è che non ho mai provato la cucina ebraica romana e se vengo a Roma, prima di farmi arrestare, devo provarla.
    Mirella è lei.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...