E NOI ALLA MORTE RISPONDIAMO CON LA VITA

Planting-Trees-on-the-Golan
Finita la guerra in Israele, le persone uscite dai rifugi erano alla ricerca di una risposta forte a Hamas, e hanno trovato quello che cercavano: Hamas voleva la morte, così hanno deciso di rispondere con la VITA!
È iniziato un interessante progetto – ed è immediatamente partito in quarta, poiché il tempo è fondamentale.
Esattamente nelle aree in cui sono caduti oltre 1.000 razzi e missili, i contadini israeliani pianteranno 100.000 nuovi alberi da frutto! Cioè un rapporto di 100 a 1.
Molti di questi nuovi alberi di frutta saranno piantati proprio nelle buche fatte dai razzi!
Questa è una risposta positiva all’odio e alla distruzione!
Alberi da frutto significano nuova vita, sostentamento, cibo, bevande e benedizioni. Una coppa di vino per Shabbat, olio di oliva per accendere la Menorah e molto altro ancora.
Molte aziende agricole e vivai hanno dato a Zo Artzeinu alberi da piantare a credito, e gli agricoltori hanno fatto del lavoro straordinario per riuscire a piantare in tempo tutti gli alberi. Shmitta (l’anno sabbatico) inizia in Israele il capodanno ebraico Rosh Ha’Shanah (24 settembre), e per allora TUTTI gli alberi devono essere pagati.
La Torah lo dice molto chiaramente: “per sei anni puoi coltivare i tuoi campi… ma il settimo anno è uno Sabbath di Sabbath per la terra. È lo Sabbath di Hashem durante il quale non puoi coltivare tuoi campi…” (Vayikya / Levitico 25:3-4)
La più grande organizzazione in Israele per piantare alberi da frutto, “Zo Artzeinu” (ebraico per “Questa è la nostra terra”) condurrà questo progetto e assicurerà che tutto venga fatto correttamente.
I contadini israeliani hanno preparato il terreno e stanno facendo tutto il faticoso lavoro. Stanno facendo tutto il lavoro fisico, ma chiedono aiuto a tutto il mondo per l’acquisto degli alberi e del sofisticato sistema di irrigazione a goccia. Questo sistema è completamente computerizzato e utilizza una quantità di acqua minima per irrigare i campi.
Allora… fino a Rosh Ha’Shanah, è ANCORA possibile associarsi a un contadino, acquistare un albero da frutto e condividere il precetto e la benedizione di Shmitta, che avrà inizio a Rosh Hashana. Tutte le informazioni necessarie si possono trovare sul sito di Zo Artzeinu.
Oltre al precetto di Shmitta e all’aiuto agli agricoltori israeliani, questo progetto è anche un ottimo modo per portare benedizioni nella vostra vita!
Hashem promette di benedire chiunque aiuta ad osservare Shmitta, come si dice: Vitzivisi Et Birchasi, “destinerò la mia benedizione a voi” (Vayikra / Levitico 25: 20)
Infine, questo progetto non è solo una grande risposta ai nemici di Israele: è veramente il modo migliore per assicurare una pace duratura!
“Osservate i miei decreti e salvaguardate le Mie leggi. Se li osserverete, vivrete nella terra in modo sicuro. La terra produrrà il suo frutto, e voi mangerete a sazietà, vivendo così nella terra in sicurezza… Io dirigerò su di voi la mia benedizione…” (Vayikra / Levitico 25:18-21).
Auguriamo loro ogni bene per questo progetto di ricostruire la terra, piantare prima di Shmitta e portare una pace vera e duratura.

Per informazioni su questo progetto e su come piantare alberi, partecipare a Shmitta e condividere questa benedizione, andate al sito di Zo Artzeinu. (qui, traduzione mia)

barbara

  1. Il mondo nn capirà mai che Israele vuole e desidera la pace!! Quale altro paese al mondo, dopo essere stato attaccato da migliaia di missili, pensa già ad una ricostruzione con altrettanti alberi!!
    Shanà Tova’.

    • Se il mondo lo capisse, sarebbe costretto a smettere di odiare di Israele. E siccome odiare Israele è la sua ragione di vita, ci puoi giurare che non lo farà mai.
      (Appena sarò riuscita a scaricare le foto – ho dovuto comprare una nuova macchina in Israele, e pare che il pc non si accorga neppure che inserisco lo spinotto – documenterò un altro bel po’ di cose).
      Shana tova a te.

    • Infatti sono andata a ricontrollare tre volte l’originale, perché piantati è decisamente più logico che pagati, oltre al fatto che la Torah vieta di coltivare, non di lasciare pagamenti in sospeso; d’altra parte l’originale dice proprio così, per cui alla fine ho deciso di lasciarlo.

  2. Iraeliani …..l’ opposto dei loro nemici! Visi sorridenti nonostante il dolore interiore …geniale
    ed impensabile per molti…piantare un’ albero là dove c’ è traccia di un qualcosa che doveva portare morte, distruzione.
    Anche se ve ne sono stati……………….

    Amo Israele..e mi rattrista gli esseri che non vogliono vedere, sentire..percepire continuando con il loro blocco mentale ossessivo maniacale contro Israele.Cosi lo amo
    ancora di piu|

  3. Con il sorriso non solo sulle labbra…grazie.
    ..e tu sceglierai la vita…si riscontra nell’ intera loro vita..’ l’ amore che trasmettono e donano per la vita..’ passaggi di vita…il piu’ eclatante e visibile le cure medico ospedaliere.
    Shalom

    • Il problema è che l’obiettivo, dall’altra parte, non è di sentirsi vivi bensì, per motivi sia religiosi che politici, di distruggere Israele e ammazzare gli ebrei. Un recente sondaggio ha rilevato che la stragrande maggioranza trova giusto bombardare obiettivi civili in Israele e che in caso di elezioni voterebbe per hamas.

  4. Pingback: QUESTA È LA FOTO UFFICIALE | ilblogdibarbara

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...