UN BUON MOTIVO IN PIÙ PER DETESTARLO

E diffidarne. E se possibile boicottarlo. Sto parlando del signor Jair Bolsonaro, anzi, per la precisione, Jair Messias Bolsonaro, dove per Messias è da intendere esattamente ciò che pensate si debba intendere, nuovo presidente del Brasile. Perché il signor Jair Messias Bolsonaro, eletto con quasi il 56% dei voti, non solo è di estrema destra, non solo è fascista, non solo è sessista, non solo è razzista, non solo è sovranista che figurati se quello può mancare, non solo è un tale sacco di bruttissime cose che non provo neanche a elencarle che uno quasi non ci crederebbe ma se lo dice gente seria come questa bisognerà che sia vero per forza, ma è anche la quintessenza dell’abominio supremo: è pro Israele! Siete scioccati? Traumatizzati? Cercate di riprendervi in fretta, perché adesso arriva una bordata ancora più grossa: vuole portare l’ambasciata a Gerusalemme!! Vero che lapidarlo sarebbe il minimo?

E magari ci molla anche Cesare Battisti.

barbara

  1. Jair: torna la grande Inter?
    Scherzi a parte, e sperando che il bastardo non se la sia già svignata in Venezuela, l’articolo che linki non è firmato. Hai idea di chi l’abbai scritto?
    I primi commenti che ho letto non mi sembrano molto in linea con l’autore.

    "Mi piace"

    • Non ho idea: non frequento la testata e non so chi ci scriva.
      Quel genere di sorci effettivamente riescono a riconoscere il fuoco in arrivo dal primo strofinio del cerino: niente di più facile che si sia già organizzato.
      L’Inter in effetti è la prima cosa che viene in mente a quelli della nostra generazione.

      "Mi piace"

        • Il bastardo è sparito, CVD.
          Quanto ad Asia Bibi, ho ancora una cosetta da dire. Ogni volta che c’è un attentato, o meglio un atto inconsulto di un isolato individuo con problemi psichici, bravo con il coltello o pessimo con l’autocarro, i sempre soliti pensosi intellettuali, ex-presidenti della Camera, opinionisti, attorucoli, cantanti e attricette ci ripetono allo sfinimento che gli estremisti islamici sono una esiguissima, esiguerrima minoranza, e che la stragrande maggioranza dei musulmani sono pacifici padri di famiglia che non farebbero male ad una mosca. Ecco, mai una volta che uno gli faccia notare le manifestazioni oceaniche per condannare a morte Asia Bibi, i giudici che l’hanno assolta, chiunque ne abbia provato a prenderne le difese; o le manifestazioni di giubilo popolare, in svariati Paesi arabi e sempre, sempre nella striscia di Gaza, in occasioni dei più sanguinosi attentati.
          Fossi stato al posto di Bush, non so se la sera dell’11 Settembre 2001 sarei riuscito a resistere alla tentazione di sganciare una taglia-margherite sulla folla esultante a Gaza.

          "Mi piace"

        • Ah ecco. Il che tra l’altro sembrerebbe confermare che a) quei genere di criminali, come detto, hanno il naso fino, b) conosce bene Bolsonaro, c) sa che, al pari di Trump, è uno che mantiene quello che ha promesso in campagna elettorale. Ne consegue che la sua presidenza promette di portare un gran bene al mondo intero. Almeno per quel po’ che, come per Trump, lo lasceranno lavorare. Quanto al povero perseguitato politico per il quale a suo tempo è scesa in piazza l’intera Intellighentia parigina, gli auguro un paio di cosette.

          "Mi piace"

  2. I tonfi delle sinistre portano a questo tipo di svolte….Molto pepata la sua presentazione sulla stampa…un dittatore. Diversi consensi nel sud America…compreso Manduro..
    Mi dà immenso piacere la decisione di portare la propia ambasciata a Gerusalemme.

    Vomitevole la situazione di Asia Bibi…Fino a che non cambiamo le nostre politiche rischiamo di divenire il loro zerbino…alla mercè dell’ Islam.
    Loro vogliono essere rispettati..intoccabile la loro religione con tutti gli atti che ne fanno
    parte.
    Ma loro non rispettano noi..con qualunque credo religioso, si permettono di arrivare a fare quello che vogliono di esseri umani…i miscredenti! E tutti zitti!
    E ne hanno uccisi tanti.E quelle donne pakistane..” un niente..”…potevano mordersi la lingua come fanno…di sovente. Solidarietà verso un’ altra donna. Si comprende come è
    forte il senso religioso ..da temere anche un’ espressione ..anche nel silenzio per essere
    accusati…di blasfemia.

    "Mi piace"

  3. In Brasile c’è stato un golpe giudiziario di come quelli che non si vedevano in Itaglia negli anni ’90, tantevvero che il solerte magistrato indipendente che ha messo in galera i politici regolarmente e democraticamente eletti che avevano portato il Brasile tra i gloriosi BRICS, sarà nominato dal pio e savio Bolsonaro ministro della giustizia (mi ricorda qualcosa, chissà perchè?)
    Ma da quello che capisco evidentemente il grande errore di Di Pietro qui in Itaglia è stato quello di non aver messo nel programma dell’IDV lo spostamento dell’Ambasciata italiana da Tel Aviv a Gerusalemme, perchè allora ….

    Vabbè, auguro ai fratelli brasiliani di non fare la stessa fine degli itagliani, che ormai qua a ben vedere gli effetti del Tangentopolao sono diventati irreversibili.

    "Mi piace"

  4. Pingback: L’AMAZZONIA, GLI INCENDI E IL PERFIDO BOLSONARO | ilblogdibarbara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...