GLI EFFETTI COLLATERALI DELLA MENZOGNA

È stato ampiamente documentato in questo blog – ma non certo solo qui, naturalmente – quanto il governo, con la complicità dei mass media di regime e di un certo numero di “esperti” prezzolati (marchettari, in termini tecnici) menta spudoratamente sull’attuale “epidemia” di covid: dai morti per infarto ictus cancro incidente annegamento spacciati per morti covid (idem per i ricoverati in terapia intensiva), alle decine di positivi inventati di sana pianta eccetera. Una parte consistente della popolazione ha bevuto come acqua fresca ogni sorta di menzogne, si è lasciata fare senza reagire il lavaggio del cervello, ha introiettato il terrore e lo vive come condizione normale, e li vedi girare con la mascherina anche per la strada, e in bicicletta, o in macchina da soli, addirittura in spiaggia a dieci metri dalla persona più vicina. E li vedi tremare ogni giorno all’uscita del quotidiano bollettino che proclama con voce da padreterno che caccia dal paradiso dopo il peccato: “salgono a 1500 i nuovi contagiati!” “Mai così tanti dal 20 aprile!” “Nessuna regione senza contagio!” E sono convinti che sia tutto vero, che quei 1500 siano realmente “nuovi contagi”, che la situazione attuale abbia davvero qualcosa a che fare con quella di aprile, che le terapie intensive si stiano di nuovo riempiendo di pazienti covid e via farneticando.

Poi ci sono gli altri. Quelli che sanno che è incontrovertibilmente dimostrato e documentato che queste sono clamorose menzogne. Quelli che sanno che i cosiddetti esperti sono dei gran peracottari mangiasoldi che non ne hanno mai azzeccata una. Ma questi ultimi non sono tutti uguali. Purtroppo, girando per blog e siti e profili FB sto sempre più vedendo, in parecchie persone, alcune finora stimate, finora ragionevoli, finora razionali, una deriva pazzesca, una sorta di lavaggio al cervello di segno contrario, che le portano a un delirio forse addirittura peggiore dell’altro. Cioè, stabilito che il governo mente inventando, oggi, un’epidemia che oggi non c’è, ne derivano che siccome non bisogna credere a tutto, allora non dobbiamo credere più a niente, e dunque il governo, sull’epidemia, mentiva anche prima e che quindi l’epidemia in realtà non c’era, che anche i morti sono inventati. E mi ritrovo a leggere deliri come “Non ci sono le prove, quindi a quei 35.000 morti non ci credo”, “Li hanno portati via di notte coi camion di nascosto: che cosa avevano da nascondere?”, “I morti veri sono circa un terzo” (sic! Stabilito in base a chissà quale machiavellico algoritmo), “Hanno impedito le autopsie perché non si sapesse di che cosa erano realmente morti”. In realtà sappiamo benissimo che le autopsie non sono state affatto vietate bensì fortemente sconsigliate. Per un motivo che più assurdo e, diciamolo, anche criminale, non si potrebbe, ossia il rischio di contagio. Motivo doppiamente idiota, primo perché se non si fanno autopsie di fronte a un agente patogeno sconosciuto per cui non si sa che cosa esattamente abbia ucciso le persone, non so proprio quando altro si dovrebbe fare, secondo perché, essendo ragionevolmente certo che il virus si trasmette con la respirazione, è davvero difficile immaginare qualcosa di più innocuo di un morto. Comunque non erano vietate e immaginare che le abbiano vietate per nascondere la “vera” causa della morte è delirio allo stato puro, complottismo della peggior specie.

E c’è anche di peggio. Fatta salva la ragionevole diffidenza, che condivido totalmente, nei confronti di un vaccino che ancora non esiste e che, nel giorno in cui arriverà a esistere (se arriverà a esistere), non avrà le garanzie di sicurezza che hanno quelli in uso da decenni, e anche la parziale diffidenza nei confronti di quello per l’influenza stagionale che, essendo basato sul virus dell’anno precedente, ha inevitabilmente un’efficacia limitata, fatto salvo questo, dicevo, vedo sempre più persone fino all’altro ieri ragionevoli e razionali tirare fuori i peggiori deliri dei novax più arrabbiati, quelli che portano in piazza i bambini con la stella gialla, quelli delle donne incinte che dicono se mi obbligano a vaccinarlo piuttosto abortisco, quelli così. Ho visto ritirare fuori il delirio dei vaccini fatti con pezzi di feti abortiti. Ho visto ritirare fuori i metalli pesanti che vi sarebbero contenuti. Ho visto ritirare fuori il delirio del sistema immunitario del neonato che sarebbe troppo fragile per poter reggere i vaccini. Ho visto proclamare il diritto al ragionevole dubbio (e perché non invocare il diritto al ragionevole dubbio sulla convinzione diffusa che due più due faccia quattro, allora?), il diritto a pretendere di sapere che cosa esattamente contengano i vaccini – perché finora, a quanto pare, non è stato dato saperlo. Ho visto addirittura – e questo mi ha lasciata veramente sgomenta – citare come voce autorevole la “dottoressa” Gabriella Mereu, finalmente da qualche anno radiata dall’albo, ma attiva più che mai. Quella che “cura” con la voce, e quindi anche per telefono, perché le malattie non esistono, le malattie sono unicamente la manifestazione di un disagio psicologico. L’epilessia, per esempio: la “cosiddetta” crisi epilettica non è altro che un modo per attirare l’attenzione (anche nei neonati, sì), e il modo per farla cessare è semplicissimo, basta dire al bambino “ma quanto sei brutto quando fai così, proprio non ti si può guardare” e il bambino smette immediatamente (dimostrando tra l’altro di non avere la più pallida idea dei meccanismi che agiscono nelle azioni e nei comportamenti dettati dal bisogno di attenzione: se io, per bisogno di attenzione, mi metto a ballare nuda davanti a un uomo e quello mi dice “ma quanto sei racchia, ma quanto sei sfatta, ma quanto fai schifo”, non mi passa neanche per l’anticamera del cervello di smettere e andarmi a coprire, perché la reazione dell’uomo, che evidentemente mi ha notata, mi ha guardata, ha reagito alla mia presenza e me lo ha dimostrato rivolgendosi direttamente a me – ma sarebbe lo stesso se rivolgendosi a qualcun altro avesse detto a voce alta “ma guarda quella quanto è racchia…” – ha pienamente soddisfatto il mio bisogno di attenzione). E il cancro. C’è stato per esempio il caso del ragazzo che aveva un melanoma alla schiena e lei ha detto “È un posto nascosto. Qual è il segreto che non vuoi che si scopra?” e lui ha detto “Sono omosessuale e non ho il coraggio di dirlo a mio padre” e lei ha detto: “Diglielo, vedrai che andrà tutto bene” e lui glielo ha detto e suo padre lo ha abbracciato e – indovinate un po’ – il melanoma è scomparso all’istante. Comunque ha anche terapie concrete, oltre a quelle vocali, per esempio per le patologie genitali prescrive alle pazienti di andare in chiesa con una medaglietta della Madonna infilata nella vagina, ascoltare la messa, fare la comunione (senza essersi confessate), tornare a casa, seppellire il tutto e la guarigione istantanea è garantita (tiè, e adesso beccatevela voi, maschi fottuti, l’invidia della vagina, che voi non l’avete e non vi potrete mai curare!). Chi volesse saperne di più, o dubitasse di quanto sto dicendo, non deve fare altro che cercarla su youtube e troverà decine di ore di video in cui la “dottoressa” si esibisce in tutta la sua scienza e sapienza. Un piccolo saggio delle sue prodezze comunque ve lo voglio offrire. Dura quasi mezz’ora, ma vale la pena di vederlo tutto.

E quando Nadia Toffa ha avuto il malore, primo sintomo del tumore al cervello che poi, nonostante chirurgia, chemio, radio, meno di due anni dopo se l’è portata via all’età di quarant’anni, la Mereu si è scatenata contro di lei, godendo come un riccio, affermando che il male sarebbe stato provocato dalle “bugie” che la Toffa aveva detto contro di lei. Ecco, questa persona, dai soggetti di cui sopra, è presentata come dottoressa senza virgolette da cui farsi indirizzare e guidare sulla strada della salute e soprattutto insegnare i trucchetti sordidi per evitare di far vaccinare i propri bambini.

E a me, sinceramente, questa gente fa paura. La gente che si lascia indottrinare e che è pronta a bersi qualunque sparata e a lasciarsi infinocchiare dal primo ciarlatano da marciapiede, si chiami governo, si chiami medicina alternativa, si chiami Adolf Hitler, a me fa paura: esattamente come i primi, che credono ciecamente a tutte le menzogne che ci vengono quotidianamente propinate (e a un governo che dopo avere inventato un’emergenza che non c’è sta continuando a prolungare ancora e ancora lo stato di emergenza e i propri pieni poteri per soddisfare il proprio patologico delirio di onnipotenza) sono pronti a diventare i servi di qualunque dittatura, i secondi sono pronti a diventare i servi di qualunque complottismo e, direttamente o indirettamente, di qualunque dittatura. E dovrebbero fare paura a tutti.

E naturalmente non li giustifico. Resta però il fatto che l’innesco di tutto questo sono state le vergognose e criminali menzogne del governo, che anche di queste pericolose derive porta la pesantissima responsabilità.

barbara

  1. Stampa…ed altro come canali di..dis-informazione…sono pericolosi!
    Creano..stravolgono la realtà, creano confusione alimentando ..il senso di terrore in una discreta parte della popolazione che prende
    alla lettera ..quello che viene dato per una vera informazione.
    Questi addetti ai lavori..compreso i giornalisti ..hanno contribuito a
    creare più caos nella popolazione…sono tante le situazioni che per
    mezzo del loro contributo sono state gonfiate, alimentate..che possono arrivare a rendere difficile l’ esistenza di un’ individuo..mentendo sù una..tante realtà.
    E..non sono pochi gli individui…che abboccano ai loro messaggi,che
    non usano un minimo senso critico approfondendo ciò che viene
    propinato con i vari canali di comunicazione…perlomeno cercare
    cosa pensano ..altre fonti, individui e non fidarsi ciecamente di quello
    che ..anche abilmente può essere creato per fare presa nelle persone. Basti pensare..a certi giornali che parlano di propaganda..
    e non un raffronto..sentendosi nel loro giusto..
    Utile..vedere cosa leggono per capire quale può essere il loro pensiero…ideologie.Certi argomenti, nauseanti..portati avanti ..da loro..e non solo! E spesso ci riescono…distruggono persone, annacquano fatti anche mentendo.

    …Guardalo lì! Quel bischero viaggia in bicicletta con la mascherina..
    E..la signora con la mascherina…che scese dall’ ampio marciapiede
    andando a camminare per strada..perchè io non avevo la mascherina!
    I bambini sono..erano immuni al virus…adesso potano la mascherina al pari degli adulti..
    Ho lasciato la mascherina a casa! Non ritorno a casa..ho il carrello
    della spesa! Accanto al supermercato vi è uno dei cinesi..non alimentare. Ne compro una..se con quelle di tipo chirurgico si respira
    male..con quella ancora di più.I cinesi copiano tutto..però nel risultato
    finale ..c’è sempre un difetto.
    Anche per strada..non pochi con la mascherina! Immuno depressi..o
    per lo smog…
    I cittadini..modello..prendono alla lettera..tutta l’ informazione..dinamiche di tutela…Sostengono i politici che si sono
    eletti..facendo da paladini per la salute del popolo.

    Certe notizie..sul virus..ampiamente messe per iscritto..possono
    alterare ciò che è reale…e anche continuando a danneggiare..l’ economia, gli addetti ai lavori..ed un’ infinità di addetti ai lavori di
    svariate categorie…Non sono poche le attività..chiuse..anche prima
    non viaggiavano bene..ma il virus..ha rafforzato l’ idea di chiudere.
    Insomma..sono tante le persone, famiglie in serie difficoltà di affrontare ogni giorno..

    La popolazione…tutta sana e forte, solo un pò di disturbi, ma di poco
    conto…poi è arrivata la morte..con la scritta Covid..falciando anche i
    gagliardi ultra 80enni..e portatori..sani..di tante patologie.
    Le statistiche..morti ,sì, ma a causa de Covid.

    "Mi piace"

  2. concordo a pieno con ocramm18; molte delle colpe vanno alla stampa che più che approfondire ed informare correttamente, magari mettendo a confronto più versioni fondate e sensate (es: zangrillo vs burioni) finiscono a scrivere stronzate per polarizzare e scrivere di guelfi vs ghibellini. Per loro è più semplice e porta più click, almeno inizialmente, poi ovviamente soccombono contro i social dove trovi le stesse stronzate (con la stessa autorevolezza, tiè) a gratis.

    In sardegna con l’ordinanza di Solinas tutti a scrivere, nei titoli, obbligo di mascherine all’aperto. Che scritto in quel modo capisci che devi indossare sempre la mascherina all’aperto e ovviamente pensi “che stronzata”. E nell’ordinanza cosa c’era scritto invece^ che devi usare la mascherina all’aperto se non puoi tenere le distanze. Cioè se sei accalcato al mercatino mascherina sì, se sei in giro per funghi in mezzo ai boschi, da solo, mascherina no. Cosa molto più sensata della stronzata scritta nel titolo.

    Aggiungi che molti ragionano in binario: cioè se non sei appiattito su quello che dice Gonde allora sei un novax terrapiattista prezzolato dal mossad per fare disinformazione ovvero se pensi che chi nega completamente il virus sia un $INSULTO_RIGUARDANTE_L’INTELLIGENZA allora sei più bimba di conte di conte stesso, e hai il risultato attuale.

    "Mi piace"

  3. Purtrroppo si tratta di un effetto circolare: la decrescente qualità dell’informazione ufficiale controllata dal governo provoca delusione, “complottismo”, credulità verso i ciarlatani.
    Ma la diffusione dei “complottismi” (uso questo termine per comodità anche se non lo ritengo corretto), in quanto inverosimili e ridicoli agli occhi dell’uomo comune, diventa un utile strumento nelle mani del governo, che ha buon gioco a dire all’uomo comune: “vedete quanto sono folli i complottisti? credete a quello che vi dico io, se non volete diventare come loro”.

    Così di fatto i complottisti, anche se non sono eterodiretti dal governo (ma un governo privo di scrupoli non avrebbe problemi a fare anche questo) finiscono per fare il suo gioco.

    "Mi piace"

    • Già, il governo ti dice che il mondo là fuori è brutto sporco cattivo e mostruosamente pericoloso, e la cosa tragica è che è anche vero.
      A me però il termine complottismo sembra adeguato: le vaccinazioni obbligatorie per i bambini – cosa pericolosissima, praticamente mortale – sono un complotto di BigPharma per arricchirsi; farci credere che ci sia stata un’epidemia con decine di migliaia di morti è parte di un complotto per dominarci; il virus è stato fabbricato in laboratorio per sterminare mezza umanità e sottomettere l’altra mezza (? Quale virus? Ma non avevamo deciso che non c’è stata nessuna epidemia e quindi nessun virus che la potesse scatenare? – E dai, su, non stare a rompere con questi sofismi!). E noi ci troviamo al centro di questo circolo vizioso e non si intravvedono squarci da cui uscire.

      "Mi piace"

      • C’era un episodio di X files (“Dreamland”) in cui Mulder, per non ricordo quale roba aliena, finiva con la coscienza nel corpo di un agente governativo dell’area 51 (il posto dove il governo nascondeva gli alieni), e viceversa. Perciò questi due nemici erano costretti a collaborare per tornare ciascuno nel suo corpo.
        In una scena dell’episodio, l’agente cattivo parlava con gli amici di Mulder, svitati complottisti all’ennesima potenza, e si scopriva che… apprezzava tantissimo il loro lavoro.
        A un certo punto gli scoppia a ridere in faccia dicendo “più della metà delle fesserie che voi credete vi stiamo nascondendo, non solo ve le abbiamo fatte sapere noi, ma le ho inventate proprio io mentre stavo seduto sulla tazza”.

        "Mi piace"

        • Ah, che quello sia il luogo più creativo e ispiratore in assoluto, non c’è ombra di dubbio, e per fabbricare complotti da spacciare ai complottisti facendogli credere che li abbiano smascherati loro, è effettivamente l’ideale. La cosa fenomenale è quando ti dicono “il 90% delle persone ignora che” e dopo avergli fatto fare diciotto volte il giro del globo la percentuale di quelli che lo ignorano – perché non si vuole che si sappia, e per impedirlo mettono in atto i mezzi più spietati – rimane sempre il 90%. La cosa più deprimente, di queste persone, è la mancanza di fantasia: ce ne fosse uno che riuscisse una volta a inventarsi un complotto di stampo diverso e magari anche divertente!

          "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...