UN GIORNO NEL DESERTO, SBAGLIANDO STRADA

Shabbat shalom

barbara

Annunci

  1. Pegaso… Nome davvero azzeccato per queste splendide persone.
    Buona fortuna a Eldad, finalmente lontano dai barbari che lo hanno conciato in quel modo.
    E l’automobilista che non tira dritto dovrebbe essere un esempio per molti.
    Ora vado a leggere il sito delle due organizzazioni citate nel video.

    Forse nel video lo dicono ma mi è sfuggito: c’è una “ragione” per cui l’asino è stato trovato in queste condizioni?

    Mi piace

    • No, non mi pare che lo dica. Nella zona ci sono villaggi beduini, e una delle scritte in sovraimpressione dice che evidentemente doveva appartenere a qualche arabo, ma non mi sembra che ci siano ipotesi sui motivi. Se invece prendi la url del video e lo vai a vedere su youtube, fra i commenti ci troverai la spiegazione che la cosa è dovuta ai consueti bombardamenti israeliani sugli arabi. Perché è noto che nei bombardamenti insieme alle bombe vengono giù corde che si vanno a legare automaticamente alle zampe delle bestie in circolazione, così strette da segare la carne fino all’osso. Che razza di bestie, ‘sti ebbrei!

      Mi piace

      • Ops ma guarda e io che pensavo che fosse colpa del muro o dell’apartheid o dei furti di acqua o degli avvoltoi spioni

        Che vomito…
        Questa volta no, non vado a leggere i commenti dei soliti idioti. Invece sono andata a leggere sul sito di Pegasus e a fargli una piccola donazione, per concedermi un momento di buon umore. Ho un debole per gli asinelli (a quattro zampe)

        Mi piace

  2. Li abbandonano perché non possono accudire, o nutrirli, o hanno comprato un camion e l’asino non serve più. Li lasciano li pensando che possa salvarsi in qualche modo.
    Quello è il posto in Israele in cui vorrei vivere, in mezzo alle capre e ai somari.

    Mi piace

      • rischia di tornare a casa, quindi lo lasciano impastoiato. un’amica a Marrakech s’è vista morire un cavallo in strada, di fronte all’albergo. Quando diventano vecchi i proprietari non cercano un posto in cui li mantengano, li buttano e basta e muoiono di fame , sete e botte. Non abbattono neppure l’animale con le zampe rotte, perché potrebbe salvarsi, dicono. Secondo me non lo fanno per non smaltire la carcassa, che vada a morire e puzzare altrove

        Mi piace

        • Beh, visto che ai musulmani è vietato solo il maiale, potrebbero anche macellarlo e mangiarselo. Il salame d’asino è una squisitezza unica, sia fresco tagliato grosso che stagionato e tagliato sottile, la carne di cavallo è buonissima. Oltre che malvagi sono anche stupidi a buttare via così decine di chili di carne.

          Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...