RAZZA UMANA UNA BELLA SEGA

Come direbbe Einstein se fosse nato a Livorno. Siccome invece era nato a Ulma, ha detto: “Menschliche Rasse eine schöne Säge”.
Mi ero sempre chiesta come fosse possibile che un uomo di scienza avesse potuto dire una simile puttanata, anzi, non solo detta ma addirittura scritta. Poi un dubbio espresso dall’amico Giovanni mi ha indotta a fare una ricerca, che ha dato immediatamente frutto: la frase, che mai il buon Einstein si è sognato di proferire, è una colossale bufala. La prova? I moduli compilati al momento dell’ingresso negli Stati Uniti nei tre viaggi effettuati nel 1921, nel 1930 e quello definitivo dopo la salita al potere di Hitler, nel 1933.
1921
1930
1933
Come si può chiaramente vedere, nel primo e nel terzo la razza è indicata come “ebraica”; il secondo è illeggibile, e sfido chiunque a vederci un “human”. E se vogliamo fermarci solo un momento a riflettere, ha senso che uno che scappa dalla Germania nazista perché discriminato e in pericolo in quanto appartenente alla “razza ebraica”, si presenti con una richiesta di accoglienza dichiarando qualcosa di diverso da “razza ebraica”? Solo ai soliti buonisti (non aggiungo coglioni, però ci starebbe di un bene, ma di un bene…) italiani (già: pare che la storiella della “razza umana” abbia avuto mercato solo in Italia) poteva venire in mente una simile corbelleria. E guardate come se la ride, alla facciaccia degli imbecilli.
Einstein_laughing
barbara

Annunci

  1. Secondo me la frase attribuita a Eistein è la classica frase che serve per dar smalto a ciò che i sinistri vogliono propoagandare. E la controfigura non poteva che essere lo scienziato per eccellenza vissuto nella stessa epoca in cui ha vissuto baffetto.

    Mi piace

  2. Però a voler essere pignolo la risposta “Hebrew” è alla voce “Race or people”, cioè RAZZA O POPOLO. Due concetti molto diversi tra loro!
    Può darsi che Einstein fosse davvero scettico(o anche ideologicamente contrario) sulla classificazione delle razze umane, ma ritenesse ragionevole e giusta la suddivisione in popoli ed etnie.

    Mi piace

      • La leggenda metropolitana è una cazzata, su questo non ci piove, io facevo solo notare che c’è scritto RACE OR PEOPLE.
        “HEBREW” probabilmente era riferito a “PEOPLE”.
        Infatti gli altri della lista sono iscritti come POLISH, GERMAN, ENGLISH… quindi anche se Einstein fosse stato assolutamente contrario al concetto di razza(non lo so come la pensava in merito) non avrebbe avuto senso iscriversi come HUMAN, visto che il criterio più usato era il popolo di appartenenza.

        Mi piace

        • La leggenda metropolitana viene regolarmente spacciata per autentica e io ho dimostrato (cioè, Butac ha dimostrato, e io l’ho ripreso) che non lo è. Qualunque altro ragionamento esula da questo contesto.
          PS: l’ipotesi che hebrew fosse riferito a people, in un’epoca in cui quella ebraica era considerata una razza, in cui gli ebrei venivano classificati come razza e perseguitati come razza, in cui si scrivevano trattati sulla razza ebraica, in cui si emanavano leggi riguardanti la razza ebraica, questa è, senza offesa, una cazzata ancora più grande di quella della leggenda metropolitana.

          Mi piace

  3. Molti non vogliono la storia con le sue luci e le sue ombre, vogliono le favolette della buonanotte dove i buoni son sempre buoni e bravi e i cattivi son cattivi cattivissimi.
    Tanto per dirne una Einstein fu tra gli scienziati che chiesero al presidente Roosevelt di “correre” con la bomba atomica visto che bisognava fare prima di Hitler, poi Einstein divenne pacifista, dopo però.
    La realtà difficilmente è fatta solo da paladini da una parte e farabutti da quella opposta.

    Mi piace

    • Einstein ha dimostrato di essere realista e di avere le idee perfettamente chiare sulle priorità: PRIMA uccidi il drago, POI sposi la principessa e vivete a lungo felici e contenti. Poi mi piace questa cosa delle risposte “perfette”: Einstein che richiesto della razza risponde umana, la hostess che richiesta di spostare il negro che la signora snob non vuole vicino lo sposta in prima classe, il papà che manda il figlio alla scuola privata per non stare in classe con tutti quegli immigrati e l’altro papà gli risponde io il mio lo mando alla scuola pubblica così non deve stare in classe col tuo (questa cagata pazzesca l’ho trovata a suo tempo in un blog presentata come argutissima risposta, e quando ho fatto notare che si stava ostracizzando un bambino perché aveva un padre di cui non si condividevano le idee, mi sono presa di antipatizzante. In effetti è vero che quando devo dimostrare che si sta spacciando per genialata una mastodontica cazzata ce la metto veramente tutta ad essere il più antipatica possibile. E non hai idea di quanto ci godo). (Sono un po’ uscita dal seminato, ma secondo me non ci stava troppo male)

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...