EST MODUS IN REBUS

E qualcuno sa ancora dove sta di casa, questo signor Modus.
Ieri un’amica, con cui stavo attraversando il centro, mi ha chiesto cortesemente di comprarle una certa cosa. Perché, ha spiegato, non era sicura che si potesse entrare senza green pass, e lei non lo ha. Niente proteste, niente invettive, niente recriminazioni; ha fatto una scelta – senza escludere del tutto la possibilità di modificarla – che comporta determinate limitazioni, e lei le accetta, salvo chiedere, quando possibile, un piccolo aiuto agli amici per sopperire ad alcune esigenze.

Altri, invece, non l’hanno neanche mai sentito nominare.

“Aggiungo pure questo: se io risiedessi in Italia, credo che mi organizzerei con altra gente e compirei degli attentati contro il ministro della sanità Speranza, contro il capo di governo Mario Draghi e contro tutti coloro che propongono o appoggiano l’idea dell’obbligo vaccinale per tutti i cittadini residenti in Italia. Io questa gente la odio a morte e se non ci fosse il rischio di finire in galera, credo che gli ammazzerei tutti a picconate in testa.”

“quelli che stanno morendo come mosche dopo essersi vaccinati”

“Giusto per farvi capire quanto velocemente stiamo andando verso Buchenwald e Dachau varie.” [varie…]

Poi ci sono questi qua

Poi c’è quello che oltre al modus, non sa dove stiano di casa neanche i numeri

Questa non sono del tutto sicura che sia collegata ai vaccini, ma è comunque collegata al clima di odio e violenza che si sta sempre più scatenando.

Poi c’è questo pacifico manifestante che insieme ai buoni pacificamente protesta contro i cattivi. Aggredito e minacciato di morte (“ti taglio la gola se non te ne vai”) da uno dei manifestanti contro il green pass del comparto scuola [insegnante?] che protestavano davanti al ministero dell’Istruzione a Roma,  Francesco Giovannetti, videogiornalista di Repubblica e del gruppo Gedi, è stato portato in ambulanza in ospedale. Molti manifestanti presenti si sono dissociati dall’aggressione e hanno chiesto scusa a Giovannetti.

Il 99% dei commenti su YT invece sono tutto un unico osanna al coraggioso che “ha avuto il coraggio di fare quello che tutti dovremmo fare.”

Dall’altra parte della barricata c’è questo medico, severo, se vogliamo, ma giusto.

Dario Teodoro

STUDIO MEDICO

Si ricorda ai Sigg.ri Pazienti che la vaccinazione anti Covid19 resta NON obbligatoria.
Ci sono un sacco di posti dove il GreenPass non è richiesto.
In terapia intensiva, per esempio, entrano quasi tutti senza.
Anche le pompe funebri in genere non fanno storie.

Sì lo so, figli di puttana ce ne sono da entrambe le parti, frustrati con montagne di odio da scaricare ce ne sono da entrambe le parti, invasati fuori di testa ce ne sono da entrambe le parti. Quello che non si sopporta è che i novax (ma occhio che non ce ne sia uno in giro quando pronunciate la parola “novax”, o rischiate un cazzotto in faccia come se gli aveste detto una parolaccia contro la sua mamma) si atteggino come uniche vittime di odio e recitino la parte dei martiri.

E adesso andate immediatamente a leggere questo, e guai a voi se vi azzardate a disobbedire.

barbara

  1. i miei due centesimi. Conosco pro vax e no vax. Di persona son persone con cui si può parlare, che non cercano di imporre le loro idee o si ritengono unici veri depositari del verbo.

    Per me la storia provax novax propinata dai media può essere chiarita da due considerazioni:

    la prima è che i media vendono di più la guerra totale fra i buoni e i cattivi più che le, pallose, analisi dove si confrontano i punti di vista e magari si cerca di mediare e trovare punti in comune. Per questo motivo, ovviamente, vanno a cercare il caso patologico dall’una e dall’altra parte e fomentano la rissa. Il wrestling del secolo, lo scontro con scintille fra Burioni il magnifico contro Brigliadori la ribelle fa molta, ma molta, più audience di un pacato dibattito scientifico.

    Seconda cosa, il movimento “no qualcosa” è una buona riserva di voti per chi riesce a metterCI il cappello perché essendo monomaniaci basta ripetere i due o tre slogan che vogliono sentire e votano tutto. Vedi, ad esempio, un movimento di persone Honeste…
    Quindi qualche figlio di… pronto a sposare, per convenienza, le loro idee e candidarsi a fare da front man / cassa di risonanza è matematico che salti fuori.

    Quindi più si radicalizza lo scontro più compaiono i capi popolo che hanno interesse ad aumentare lo scontro più c’è richiesta di copertura mediatica e più i media vendono. Ecco la spirale perversa

    Piace a 1 persona

    • I tuoi 2 centesimi sono fra i più condivisibili.
      Aggiungo i miei: ho deciso per serenità d’animo di evitare la discussione sul tema, se ogni tanto riprovo ad affacciarmi è solo per pura curiosità nel senso che spero ogni volta di sentire finalmente qualcuno con qualche argomento nuovo. Qualcosa che sia uscito dalla sua testa e dal suo ragionamento e non dai prontuari che ormai usano tutti, da una parte come dall’ altra.
      Perchè purtroppo, ogni dialogo sul tema diventa inevitabilmente un’ escalation di “rintuzzi”, tutti già sentiti prima da qualche parte. Come i ragazzini: “e allora se tu dici così, io ti rispondo che bla bla…”, “ah si, e allora io dieci volte più di te”, “e io millemila volte”, “allora sempre una più di te”. E poi, siccome non siamo ragazzini, va a finire che prima o poi ci scappa pure il cazzottone in faccia. E i media godono.
      Mettici pure che come al solito si politicizza, e stiamo a posto.
      Ecco perchè io sto molto ma molto calmo e attento. Anche perchè – al contrario del belligerante bidello di cui al video – non ho alcuna voglia di farmi revocare il porto d’armi che tanto faticosamente conservo. E poi lo sanno pure i sassi che i cazzotti si danno in separata sede, dietro l’angolo e a telecamera spenta. Se proprio. E comunque in questo caso non mi sembrava necessario: bastava un bel “vai a cagare tu e Repubblica”.

      "Mi piace"

    • Io di persona conosco persone con cui si può continuare a parlare ma solo di altro, non di questo, e anche persone con cui parlare proprio non si può, nel senso che se non sei disposto a credere a qualunque bufalaro, se non riconosci che vaccino = genocidio, che l’hanno studiato apposta per sterminarci e che, trovano perfettamente legittimo il paragone con la Shoah, tagliano ogni rapporto, chiudono ogni contatto, ti cancellano (mi hanno cancellata) dalla propria esistenza. E sto parlando di persone con formazione scientifica, che una qualche capacità di ragionamento te la aspetteresti.

      "Mi piace"

  2. Personalmente rispetto la scelta di vaccinarsi , anche se in qualche caso non la comprendo , ma credo che dall’altra parte non ci sia altrettanto rispetto perché il vaccino è considerato, oltre che come unico modo per uscire dall’emergenza, simbolo del buon cittadino.
    In linea di principio sono abbastanza scettica, tendo a non credere ai complotti veri e presunti, però è indubbio che il modo in cui è stata gestita questa disgraziata faccenda , ab origine, nonché le dichiarazioni di politici e virologi ( la cosiddetta nuova normalità , niente sarà come prima . il covid l’avremo sempre con noi ) possa dare adito a tutti i possibili dubbi.
    Vorrei aggiungere che con l’ introduzione del lasciapassare , la questione del vaccino , da medica , almeno per me , è diventata di principio : non posso rispettare uno stato che ricatta e punisce per spingere le persone a farsi inoculare un vaccino di cui non sono convinte , costringendole a firmare il consenso , senza assumersi il peso del risarcimento di eventuali eventi avversi
    A titolo di esempio , Per quale ragione scientifica chi non è munito del lasciapassare non può visitare i parchi naturali e quelli archeologici, posto che siamo all’aperto ed è obbligatorio l’uso della mascherina ? Appunto ricatto e punizione, altro che spinta gentile.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...